La tutela di Monte Brè sui tavoli del Cantone

Locarno

Il Municipio approva la zona di pianificazione, allargata anche a Cardada, e la invia subito a Bellinzona

La tutela di Monte Brè sui tavoli del Cantone
Un altro passo per salvare Monte Brè. © Pedrazzini

La tutela di Monte Brè sui tavoli del Cantone

Un altro passo per salvare Monte Brè. © Pedrazzini

Come promesso, durante la sua ultima riunione il Municipio di Locarno ha confermato l’adozione della zona di pianificazione per i comparti di Brè e Colmanicchio. Una misura di protezione, che si è deciso appunto di estendere anche a Cardada e che avrà una validità di 5 anni. Tempo in cui sarà possibile elaborare e approvare una variante pianificatoria definitiva. Il tutto, ricordiamo, poggia le sue basi nella volontà di evitare possibili progetti simili a quello del maxi-resort, contro il quale è stata promossa un’iniziativa. «Il Municipio, auspicando una fattiva collaborazione di tutti gli attori coinvolti, ricorda che il prossimo passo è affidato alla Commissione Piano regolatore del Consiglio comunale, che dovrà elaborare una proposta concreta fondata sul contenuto dell’iniziativa popolare», si sottolinea in una nota dell’Esecutivo. Mentre, per procedere celermente alla formalizzazione dello strumento di tutela del territorio attuale, la documentazione è già stata trasmessa alle autorità cantonali per il necessario preavviso.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Locarno
  • 1

    Losone, il PLR svela le sue carte

    elezioni

    Si ripresentano il vice sindaco Ivan Catarin e il municipale uscente Daniele Pidò – Molti i giovani in lista per il Consiglio comunale

  • 2
  • 3

    Animali in fila per la benedizione

    Golino

    Successo per il tradizionale appuntamento, che ha attirato un centinaio di persone con i propri amici a quattro zampe - Molti i cani, ma non sono mancati gatti, asinelli o muli - LE FOTO

  • 4

    Un pellegrino d’altri tempi

    Locarno

    A 15 anni dalla sua prima visita è tornato a trovarci in redazione il globetrotter Gàbor Zsigmondi – In oltre tre decenni ha visitato quasi ogni parte del mondo

  • 5

    «La RSI è troppo Lugano-centrica»

    Dibattito

    Garbato ma duro il sindaco di Locarno durante la serata organizzata dalla CORSI per parlare del programma «Storie»: «Per una volta che ci si è ricordati di Locarno, si è fatto passare il messaggio sbagliato» – Al centro della discussione l’ormai noto documentario dedicato alla Città Vecchia

  • 1
  • 1