Lascia il vicesindaco Patrik Arnold

Maggia

La locale sezione del PLR tenterà comunque di mantenere i propri due seggi in Municipio - Sempre in corsa il sindaco Aron Piezzi, affiancato da altri quattro candidati

Lascia il vicesindaco Patrik Arnold
Da sinistra Danilo Tormen, Emil Ferrari, Laetitia Grossini, Aron Piezzi e Andrea Sartori. ©PLR Maggia

Lascia il vicesindaco Patrik Arnold

Da sinistra Danilo Tormen, Emil Ferrari, Laetitia Grossini, Aron Piezzi e Andrea Sartori. ©PLR Maggia

È da poco diventato vice comandante della Protezione civile di Locarno e il carico di lavoro lo costringe a lasciare il Municipio. Non sarà dunque più in corsa alle prossime elezioni di aprile il vicesindaco di Maggia Patrik Arnold, che si è congedato dalla locale sezione PLR in occasione della recente assemblea. Arnold era entrato nell’Esecutivo nel 2008 e per gli ultimi due anni ha ricoperto la carica di vicesindaco.

Conservare i due seggi

I_liberali radicali del Comune intendono comunque riuscire a mantenere i propri due seggi in seno al Municipio. Cercherà di conservare il suo il sindaco Aron Piezzi, docente, classe 1976, nell’Esecutivo dal 2008 e sindaco dal 2010. Nella lista del PLR figurano poi Emil Ferrari (economista, classe 1989) di Someo, Laetitia Grossini (imprenditrice, 1993) di Moghegno, Andrea Sartori (bancario, 1977) di Maggia e Danilo Tormen (ingegnere civile, 1972). Accanto a loro saranno in corsa anche trenta candidati per il Consiglio comunale, fra i quali figurano diversi volti nuovi. L’obiettivo per il Legislativo è quello di aumentare almeno di uno gli attuali undici seggi.

Eventi pre elettorali

Oltre ad illustrare i nomi di colori che saranno in corsa nel prossimo aprile, durante l’assemblea (alla quale ha partecipato anche il presidente cantonale Bixio Caprara) sono stati presentati alcuni eventi pre elettorali che saranno aperti a tutti. Si inizierà il 2 marzo con un dibattito su «Vallemaggia 2040: opportunità, incognite e prospettive» con il consigliere di Stato Christian Vitta, Vincenzo Pedrazzini, Fabio Lafranchi e Fabio Giacomazzi.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Locarno
  • 1
  • 1