Trasporti

Le Fart puntano sui bus elettrici

L’azienda pubblica del Locarnese e Valli, sollecitata dai Comuni, rinnoverà il parco veicoli in chiave più «green»

Le Fart puntano sui bus elettrici
Dal gasolio, seppur sempre meno inquinante, al bus elettrico il passo non è breve, ma le Fart intendono compierlo entro i prossimi dieci anni. (Foto Reguzzi)

Le Fart puntano sui bus elettrici

Dal gasolio, seppur sempre meno inquinante, al bus elettrico il passo non è breve, ma le Fart intendono compierlo entro i prossimi dieci anni. (Foto Reguzzi)

LOCARNO - Alle Fart, l’azienda pubblica di trasporti regionali, fino a qualche mese fa non piacevano i bus ibridi né tantomento quelli elettrici. Nonostante sia stata sollecitata da più parti, infatti, aveva deciso di rinnovare il suo parco autobus senza puntare ai mezzi più ecologici, valutando sufficiente l’acquisto di veicoli a basso impatto ambientale (Euro VI) ma pur sempre...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Locarno
  • 1