Le origini del Monte Verità rivivono in Vallemaggia

Sul set

Avviate ai Ronchini di Aurigeno le riprese di una grossa produzione dedicata alla collina asconese che tratta temi ancora attuali come l’emancipazione della donna e la libertà – Ricadute sul territorio calcolate in 600.000 franchi

Le origini del Monte Verità rivivono in Vallemaggia
Un momento delle riprese ai Ronchini, dove è stat ricreata una scenografia del monte asconese.

Le origini del Monte Verità rivivono in Vallemaggia

Un momento delle riprese ai Ronchini, dove è stat ricreata una scenografia del monte asconese.

Attori e comparse, alcune decine in tutto, che indossano abiti dell’inizio del secolo scorso. Ma che, avendo appena abbandonato la scena, portano anche la mascherina. Il cinema al tempo della COVID-19. È la prima immagine che ci si è parata davanti agli occhi, durante una visita sul set del film «Monte Verità», che il regista Stefan Jäger, assieme alla sua troupe, sta girando in questi giorni nel Locarnese. Il set visitato, per l’esattezza, si trova ai Ronchini di Aurigeno, dove è stata ricreata con dovizia di particolari una scenografia del collina asconese.«Il film – ci spiega lo stesso regista Stefan Jäger – tratta tematiche di estrema attualità. La protagonista principale, unico personaggio di finzione di tutta la storia, è una giovane mamma di due bambine, che fugge da Vienna, approdando...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Locarno
  • 1

    Continuità e stabilità per le scuole comunali

    Locarno

    Il Municipio spiega i motivi che l’hanno spinto a conferire un mandato per l’anno in corso alla direttrice, sebbene abbia raggiunto l’età della pensione – Molti i cambiamenti in atto in un periodo reso ancor più complicato dalla pandemia

  • 2

    Un uccellino in volo dall’Alaska al delta della Maggia

    La curiosità

    Decine di ornitologi alla foce del fiume dove nei giorni scorsi è atterrato un gambecchio, specie mai vista prima nel nostro paese – La presenza del volatile a Locarno riporta d’attualità la questione del livello delle acque del Verbano

  • 3
  • 4

    «Lei comunque ha ucciso una persona»

    IL PROCESSO

    Così il giudice Mauro Ermani si rivolge all’imputato al termine della prima giornata di dibattimento sul delitto di Muralto – Domattina si riprende con le requisitorie di accusa e difesa

  • 5

    «Il Ticino può essere orgoglioso e puntare ancora più in alto»

    Turismo

    Il cantone visto da Gratian Anda, uno dei proprietari del cinque stelle Castello del Sole di Ascona designato per la seconda volta miglior hotel svizzero dalla prestigiosa guida GaultMillau – Finora solo il Gran Resort di Bad Ragaz aveva fatto il bis - FOTO

  • 1
  • 1