Locarnese, l'agenda è già colma

Il calendario elettronico condiviso dalle associazioni culturali, lanciato a marzo, conta 357 appuntamenti. Meno sovrapposizioni e possibilità di sviluppare collaborazioni

Locarnese, l'agenda è già colma
Nel Locarnese, stando al recente censimento dell'Ente regionale, sono attive oltre 180 associazioni culturali.

Locarnese, l'agenda è già colma

Nel Locarnese, stando al recente censimento dell'Ente regionale, sono attive oltre 180 associazioni culturali.

Lanciata a marzo dall'Ente regionale per lo sviluppo del Locarnese e della Vallemaggia, l'agenda elettronica condivisa dalle associazioni culturali è un esperimento che sta dando i primi buoni frutti. "Oggi contiamo una trentina abbondante di iscritti, tra utenti molto attivi e altri meno presenti», spiega Igor Franchini dell'ERS. "L'esperimento, totalmente gratuito, andrà avanti due o tre anni. Al contrario di altri progetti che hanno faticato a decollare, in questo caso possiamo invece dirci soddisfatti. I risultati sono positivi. Basti pensare che, secondo le ultime statistiche, alla fine dell'estate i principali attori coinvolti avevano inserito nell'agenda la bellezza di 357 appuntamenti». Vale a dire, mediamente, più di uno al giorno.

L'agenda condivisa, comunque, non ha solo lo scopo di evitare concomitanze di appuntamenti importanti. «Ha pure l'obiettivo - quello più importante nell'ottica di un Ente regionale di sviluppo - di creare le premesse, affinché possano nascere collaborazioni spontanee tra i vari attori culturali dislocati sul territorio. L'agenda, infatti, permette anche di mettersi rapidamente in contatto con l'una o l'altra associazione culturale». Scoprendo che qualcuno sta sviluppando un determinato filone, insomma, potrebbe nascere una collaborazione che porti ad offrire una proposta più completa.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Locarno