Locarno e Brissago vaccinano gli anziani

Locarnese

Da domani operativi due «check point» per le iniezioni anti-COVID al FEVI e a Palazzo Branca Baccalà

 Locarno e Brissago vaccinano gli anziani
Al FEVI di Locarno allestiti due box per le vaccinazioni anti-Covid. © CdT/Archivio

Locarno e Brissago vaccinano gli anziani

Al FEVI di Locarno allestiti due box per le vaccinazioni anti-Covid. © CdT/Archivio

Da domani, giovedì, a Locarno e Brissago partono le campagne di vaccinazione «di prossimità» per gli anziani. I «check point» per i vaccini sono stati attrezzati al FEVI di Locarno e a Palazzo Branca Baccalà a Brissago. Da domani pomeriggio al FEVI, dove sono stati allestiti due «box», potranno vaccinarsi gli «over ‘85» di Locarno e Orselina che si sono annunciati e che sono stati convocati per l’iniezione antivirale; quindi nuovo appuntamento per venerdì, sempre nel pomeriggio. Il punto di vaccinazione del FEVI entrerà poi a pieno regime da lunedì prossimo quando saranno convocati anche gli over ‘80 e le persone tra i 75 e gli 80 anni che si sono già annunciate al numero «Covid» della cancelleria comunale ( tel. 091 /756.34.92). Finora sono circa 500 gli anziani che si sono fatti avanti per la vaccinazione di prossimità.

Sempre domani a Brissago sarà aperto un centro specifico di vaccinazione nel Palazzo Branca-Baccalà destinato anche ai cittadini domiciliati nel vicino Comune di Ronco sopra Ascona. La vaccinazione è per ora unicamente riservata alle persone over 80 e ai loro coniugi con 75 o più anni, o più in generale alle persone residenti nella stessa economia domestica sempre over 75. Le persone che non si sono ancora annunciate e che rientrano nella categoria indicata (over 80), possono contattare la cancelleria comunale (tel. 091/786.81.50).

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Locarno
  • 1

    Fumata nera e altra proroga sul lago

    Verbano

    Ancora nessun accordo sulla futura gestione del bacino svizzero fra le società svizzera e italiana di navigazione: si continuerà a discutere fino a fine marzo e il servizio sarà comunque garantito secondo gli attuali parametri

  • 2

    Golf, dei reclami «temerari»

    Il caso

    Il botta e risposta tra il club patriziale di Ascona e l’associazione nazionale rivela l’incomprensione che sta alla base del «blitz» di Polizia nelle due strutture del Locarnese - Già a inizio mese si ventilava l’idea di non rispettare quanto indicato da Swiss Golf

  • 3

    Banca, commercio e benzina: l’evoluzione di piazza Muraccio

    Locarno

    Novità in vista per il centralissimo comparto cittadino: Raiffeisen amplierà la propria sede occupando gli spazi dell’ex Cartoleria Mazzoni – In fase preliminare un progetto sulla stessa proprietà per una nuova palazzina dove si insedierebbe un negozio Coop Pronto con stazione di servizio

  • 4
  • 5
  • 1
  • 1