Luci misteriose nel cielo locarnese

Segnalato al Centro ufologico della Svizzera italiana l'avvistamento di un oggetto non convenzionale avvenuto tra giovedì e venerdì

Luci misteriose nel cielo locarnese

Luci misteriose nel cielo locarnese

LOCARNESE - «Stavo andando a dormire quando ho sentito un forte rumore metallico, incuriosita sono uscita in balcone e ho avuto uno shock: in cielo, sopra il Lago Maggiore, c'erano delle luci posizionate a triangolo, ma nel mezzo non c'era niente».

Sono ancora ben nitide nella mente della nostra interlocutrice le immagini dell'oggetto avvistato nella notte tra giovedì e venerdì. Oggetto di cui non sa indicare con esattezza le dimensioni; quel che sa è che lo stesso si è spostato – «su e giù e a zig-zag» – dirigendosi verso Tenero e Magadino, per poi ritornare a sorvolare i cieli sopra Minusio e Locarno.

Ripresasi dallo shock la donna ha allertato la vicina e ieri mattina ha deciso di segnalare l'avvistamento al Centro ufologico della Svizzera italiana. «Fino ad ora abbiamo ricevuto solo una segnalazione», ha fatto sapere al CdT la presidente Candida Mammoliti. Potrebbe essersi trattato di un drone? «Non è permesso fare volare i droni di notte perché ostacolano il traffico aereo», risponde Mammoliti, aggiungendo che vi possono essere delle eccezioni, autorizzate dalle autorità competenti. «In questo caso specifico – tiene a precisare la nostra interlocutrice – dimensione, rumore e movimento erano ben diversi da quelli di un drone».

Dalla sua fondazione nel 1995 ad oggi, il CUSI ha catalogato circa 600 casi di avvistamenti di oggetti non convenzionali. «Stiamo creando – fa sapere Mammoliti – un archivio generale che si vuole rendere accessibile a titolo informativo».

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Locarno
  • 1
    Verbano

    Fumata nera e altra proroga sul lago

    Ancora nessun accordo sulla futura gestione del bacino svizzero fra le società svizzera e italiana di navigazione: si continuerà a discutere fino a fine marzo e il servizio sarà comunque garantito secondo gli attuali parametri

  • 2
    Il caso

    Golf, dei reclami «temerari»

    Il botta e risposta tra il club patriziale di Ascona e l’associazione nazionale rivela l’incomprensione che sta alla base del «blitz» di Polizia nelle due strutture del Locarnese - Già a inizio mese si ventilava l’idea di non rispettare quanto indicato da Swiss Golf

  • 3
    Locarno

    Banca, commercio e benzina: l’evoluzione di piazza Muraccio

    Novità in vista per il centralissimo comparto cittadino: Raiffeisen amplierà la propria sede occupando gli spazi dell’ex Cartoleria Mazzoni – In fase preliminare un progetto sulla stessa proprietà per una nuova palazzina dove si insedierebbe un negozio Coop Pronto con stazione di servizio

  • 4
  • 5
  • 1