Massi sulla strada Medoscio-Monti Motti

Cugnasco-Gerra

Il consorzio che gestisce l’arteria ha lavorato tutto il giorno per ripristinare il transito e la carreggiata è stata riaperta verso le 16

Massi sulla strada Medoscio-Monti Motti
I massi caduti tra Medoscio e i Monti di Ditto.

Massi sulla strada Medoscio-Monti Motti

I massi caduti tra Medoscio e i Monti di Ditto.

CUGNASCO-GERRA (aggiornato alle 18.30) – Strada chiusa, almeno fino a stasera, tra Medoscio e i Monti Motti. Le intense piogge di ieri hanno infatti provocato alcuni scoscendimenti, che sono andati a depositarsi sulla carreggiata, ostruendola. Non si lamentano feriti, stando alle informazioni del Corriere del Ticino. In particolare, ci segnala una lettrice, dei massi sono caduti tra Medoscio e i Monti di Ditto (vedi foto). La strada è gestita dall’omonimo consorzio, che è già all’opera per cercare di riportare la situazione alla normalità. «Stiamo lavorando per ripristinare il transito. Se tutto andrà bene, speriamo di poter riaprire il collegamento entro questa sera», spiega Martino Bonardi, membro del consorzio Strada Medoscio-Monti Motti e ingegnere della Sezione forestale. «Ci sono stati segnalati anche altri due punti con dei problemi. Punti che, però, non abbiamo ancora potuto raggiungere per prendere visione della situazione», aggiunge motivando il fatto di non poter, al momento, fornire un’indicazione più precisa sulla riapertura. La zona, va ricordato, soprattutto durante la stagione calda è particolarmente frequentata. La strada viene utilizzata ad esempio per gli avventori dei Monti Motti, di quelli di Ditto, della Gana, dei Metri e così via. Persone che, per ora, non possono scendere o salire con le loro auto. Per Ferragosto, inoltre, molti intendono passare del tempo sui quei monti. Una festa è per altro in programma ai Motti. Intanto non resta che attendere l’esito dei lavori di sgombero.

AGGIORNAMENTO

Gli addetti ai lavori si sono adoperati alacremente per ristabilire la situazione al più presto. Così verso le 16 la strada ha potuto essere riaperta. Purtroppo, è noto, negli ultimi tempi la strada in questione, completamente rifatta di recente, è soggetta a qualche caduta di sassi, più o meno grandi.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Locarno
  • 1

    L’immancabile appuntamento attorno al ghiaccio di piazza Grande

    Manifestazioni

    Pronta a scattare la 15. edizione di Locarno on Ice al via giovedì 21 novembre – Il salotto invernale cittadino quest’anno si presenta con una pista di pattinaggio più grande che permetterà di praticare anche il curling – Ricco come sempre il programma di eventi e iniziative per tutte le età e per tutti i gusti

  • 2

    L'aiuto agli amici alati passa dal web

    Avifauna

    L’Associazione per la protezione degli uccelli selvatici costretta a riorganizzarsi: sempre di più le richieste ma mancano fondi e volontari – Chiuso il Centro di Intragna, l’attività punterà su informazione e sensibilizzazione

  • 3

    Uno stop al porto, finché non si abbassa il lago

    Gambarogno

    L’innalzamento del Verbano ha costretto a una pausa il cantiere già bene avviato a San Nazzaro – Il sindaco: «I lavori, in stato avanzato, ripartiranno il prima possibile» – Intanto si pensa a migliorare la fruibilità delle rive con altre opere

  • 4
  • 5
  • 1
  • 1