Maxi rissa a Muralto per insulti sui social

Sopraceneri

Uno scontro tra due gruppi avvenuto nei pressi della stazione avrebbe coinvolto una quindicina di giovani del Locarnese

Maxi rissa a Muralto per insulti sui social
© Shutterstock

Maxi rissa a Muralto per insulti sui social

© Shutterstock

Gli insulti a una ragazza su Instagram hanno scatenato una decina di giorni fa un regolamento di conti in cui sono state coinvolte 15 persone, uno è finito in ospedale.

Dopo alcuni insulti a una ragazza proferiti durante un video trasmesso in diretta su Instagram, alcuni ragazzi di Cadenazzo sono andati in città per regolare i conti. Il primo tempo del litigio si è svolto nei pressi della stazione, ne riferisce Ticinonews. L’insultatore è stato dapprima aggredito in gruppo, salvo poi essere soccorso da altri ragazzi di Locarno. Ne sarebbe nata una zuffa tra i due gruppi. Secondo la polizia le persone coinvolte sono una quindicina, quasi tutte minorenni. Le pattuglie giunte sul posto hanno sedato la rissa, che purtroppo però è poi continuata.

Le due fazioni si sono infatti spostate sul lungolago, dove le botte sono riprese. Ad avere la peggio un giovane di Cadenazzo, per lui si è resa necessaria una visita precauzionale al pronto soccorso, le sue ferite non sono comunque gravi.

La polizia ha avviato i necessari accertamenti.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Locarno
  • 1
  • 2

    Prendono vita le opere di Vincenzo Vela

    Arte

    Riproduzione in 3D delle sculture a Locarno e Giornico grazie all’iniziativa di Philippe Antonello e Stefano Montesi e in onore del bicentenario della nascita

  • 3

    Sarà mica un sole quello: «Che degrado»

    LOCARNO

    Interrogazione interpartitica sull’astrovia, il percorso che si snoda dalla Città per arrivare fino a Tegna, lungo le rive della Maggia - Con degli «interventi semplici» si può rimediare alle condizioni di «deterioramento» nelle quali si trova la passeggiata di 6 chilometri

  • 4
  • 5

    Contro il littering anche ad Ascona

    Sensibilizzazione

    Gli ambasciatori del Gruppo d’interesse per un ambiente pulito hanno fatto tappa sul Verbano - Un nuovo fenomeno dopo la pandemia: oltre a sacchetti e mozziconi, ecco le mascherine

  • 1
  • 1