Muralto, stazione e lago sempre più vicini

Votati tutti i crediti necessari inizieranno nel 2019 i lavori per il sottopassaggio pedonale – Prevista per gennaio la presentazione del Piano particolareggiato relativo al nuovo autosilo

Muralto, stazione e lago sempre più vicini

Muralto, stazione e lago sempre più vicini

MURALTO - La stazione di Muralto, che con AlpTransit è destinata a diventare sempre più la porta d'entrata del Locarnese, si avvicina al Verbano. Grazie allo stanziamento di un credito di 3,75 milioni di franchi da parte del Gran Consiglio, infatti, il progetto del sottopassaggio pedonale, munito anche di ascensori, gode ora di tutti i finanziamenti necessari per poter andare in cantiere.«Siamo contentissimi di questo voto, che si inserisce in un complesso meccanismo di finanziamenti (federali, cantonali e comunali) del sottopassaggio, di cui stiamo affinando, con progettisti e architetti, gli aspetti estetici e funzionali», commenta il sindaco di Muralto, Stefano Gilardi. L'opera, oltre a facilitare il passaggio verso il lungolago, avrà anche il pregio di collegare quest'ultimo al futuro autosilo. Progetto che, lo ricordiamo, è affidato a un team interdisciplinare capitanato da Mario Botta e che richiede la stesura di un apposito Piano particolareggiato, il quale, dopo essere stato analizzato preliminarmente da Bellinzona, dovrebbe essere presentato al pubblico a gennaio.I lavori per il sottopassaggio, il cui investimento complessivo raggiunge i 9,8 milioni circa, dovrebbero poter iniziare nel giungo del 2019 e concludersi entro settembre 2020, così da essere pronti per il cambio di orario a seguito dell'apertura del tunnel di base del Monte Ceneri e l'introduzione dei collegamenti diretti Locarno-Lugano.Sottopassaggio e autosilo sono solo due delle tappe che cambieranno il volto della stazione, rendendola al passo con i tempi e pronta per affrontare le sfide future.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Locarno
  • 1