«Noi possiamo motivarli, ma il merito del successo è tutto loro»

Talenti sportivi

Il direttore del Centro nazionale della gioventù di Tenero analizza gli exploit dei tre locarnesi che hanno brillato a Tokyo – Bixio Caprara: «Molti i passi avanti fatti grazie alle formazioni scolastiche flessibili e al supporto dell’esercito per gli atleti di punta»

«Noi possiamo motivarli, ma il merito del successo è tutto loro»
Moltissimi i chilometri «macinati» da Noè Ponti nella piscina del Centro sportivo di Tenero. ©CdT/Archivio

«Noi possiamo motivarli, ma il merito del successo è tutto loro»

Moltissimi i chilometri «macinati» da Noè Ponti nella piscina del Centro sportivo di Tenero. ©CdT/Archivio

Che ci sia qualcosa di speciale nell’aria? Oppure qualche prodigioso sale minerale nell’acqua? Ci si interrogava nei giorni scorsi – fra il serio e il faceto – nel Locarnese, di fronte agli incredibili risultati messi a segno dai giovani atleti ticinesi impegnati alle Olimpiadi. Soprattutto quando è stato evidente che ben tre dei migliori – Noè Ponti, Ajla Del Ponte e Ricky Petrucciani – sono cresciuti proprio sulle rive del Verbano o nei loro dintorni. E c’è anche chi si è chiesto se sia una pura coincidenza la presenza nella regione del Centro sportivo nazionale della gioventù (CST). Per toglierci la curiosità, abbiamo posto la domanda a Bixio Caprara, direttore della struttura di Tenero.

L’infrastruttura conta, ma...

«Sarebbe bello poter affermare che i successi olimpici siano legati alla...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Locarno
  • 1
  • 1