Nuovo tunnel o funivia? «A queste regioni serve altro»

Tra Vallemaggia e Leventina

L’ex presidente della RTV Aldo Maffioletti ritiene anacronistiche le ipotesi di collegamento allo studio - «A favore della regione meglio valorizzare sentieri, trasporto pubblico, strutture ricettive e telelavoro» - Giovanni Pettinari (DT): «Adesso lasciamo lavorare i tecnici»

Nuovo tunnel o funivia? «A queste regioni serve altro»
Il lago del Sambuco visto dal passo Sassello (a quota 2.336 metri). ©Aldo Maffioletti

Nuovo tunnel o funivia? «A queste regioni serve altro»

Il lago del Sambuco visto dal passo Sassello (a quota 2.336 metri). ©Aldo Maffioletti

Nuovo tunnel o funivia? «A queste regioni serve altro»
Un tratto di mulattiera verso il passo Sassello. ©Aldo Maffioletti

Nuovo tunnel o funivia? «A queste regioni serve altro»

Un tratto di mulattiera verso il passo Sassello. ©Aldo Maffioletti

Manutenzione delle strade e dei sentieri esistenti, miglioramento del trasporto pubblico e promozione mirata delle nostre montagne anziché nuovi collegamenti o funivie. È quanto suggerisce all’autorità cantonale l’airolese Aldo Maffioletti, già presidente della ex Regione Tre Valli e dell’Associazione dei Comuni leventinesi. Lo spunto gli è stato offerto da quanto annunciato a metà giugno dal Dipartimento del territorio, ovvero che il gruppo che sta studiando un nuovo collegamento tra Alta Vallemaggia e Leventina ha scartato l’ipotesi della galleria di base lunga circa 7 chilometri tra Fusio e Rodi – ritenuta troppo costosa e incompatibile con i vincoli ambientali – annunciando di voler propendere o per una galleria in alta quota (le soluzioni possibili sono tre) o per una funivia (un paio...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1 Simone Berti
Ultime notizie: Locarno
  • 1

    Rustici diroccati in svendita con la rete 5G incorporata

    Gambarogno

    Il Municipio sta affinando l’alienazione ad un franco ciascuna di dieci capanne nel nucleo montano di Sciaga – Il sindaco: «Siamo in attesa del via libera cantonale e federale» – Intanto anche a 1.200 di quota arriverà il Wi-Fi superveloce

  • 2
  • 3

    «I militari di nuovo in caserma?»

    Losone

    Alla luce delle necessità di maggiori spazi, palesate dall’esercito svizzero per il 2021, il PPD sonda la possibilità di riaprire l’ex piazza d’armi – «Un’occasione d’oro, da cogliere al volo»

  • 4

    Isole di Natale e Instagram, la Città non rinuncia alla magia

    Locarno

    Alberi e alberelli in vari quartieri, aree a tema in piazza e più luminarie per sopperire all’assenza della pista – Grazie agli allievi della scuole comunali allestito un calendario dell’Avvento virtuale che ogni giorno regalerà una sorpresa

  • 5
  • 1
  • 1