Prende forma il futuro delle funivie centovalline

Concorso

Il progetto «Umbrela» dell’architetto Francesco Buzzi si aggiudica il concorso per la Verdasio-Rasa – Il rinnovo completo delle strutture comporta un investimento di 11,7 milioni di franchi – L’iter rallentato dal coronavirus

Prende forma il futuro delle funivie centovalline
Un rendering della stazione di Rasa, secondo il progetto «Umbrela» dell’architetto Buzzi.

Prende forma il futuro delle funivie centovalline

Un rendering della stazione di Rasa, secondo il progetto «Umbrela» dell’architetto Buzzi.

Prende forma il futuro delle funivie centovalline
Un rendering della stazione di Verdasio, secondo il progetto «Umbrela» dell’architetto Buzzi.

Prende forma il futuro delle funivie centovalline

Un rendering della stazione di Verdasio, secondo il progetto «Umbrela» dell’architetto Buzzi.

Si chiama «Umbrela» il progetto che si è aggiudicato il primo premio del concorso d’architettura per la funivia Verdasio-Rasa nelle Centovalli. Lo ha sancito l’apposita giuria, presieduta dal sindaco Ottavio Guerra, che è stata sedotta dal carattere infrastrutturale e unitario della proposta, firmata dall’architetto Francesco Buzzi di Locarno, la quale «ben si inserisce nei due diversi ambienti, quello di partenza caratterizzato dalla complessità delle situazioni presenti nell’area di Verdasio e quello di arrivo a Rasa in un chiaro e delicato contesto storico».

Mandato da estendereIl tutto si iscrive nel contesto del rinnovo completo della funivie centovalline (Verdasio-Rasa, ma anche Intragna-Pila-Costa), per il quale il Gran Consiglio ha stanziato un credito di 11,7 milioni di franchi. «Per...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Locarno
  • 1
  • 1