LOCARNESE

Quelle foto che fanno il giro del mondo

Su Instagram spopolano le immagini delle bellezze delle valli condivise dagli indigeni e dai turisti-influencer - E c’è pure il caso del suggestivo paese di Foroglio immortalato in tutte le salse

Quelle foto che fanno il giro del mondo
La bucolica Verzasca: sullo sfondo Lavertezzo. (Foto MySwitzerland Russia)

Quelle foto che fanno il giro del mondo

La bucolica Verzasca: sullo sfondo Lavertezzo. (Foto MySwitzerland Russia)

Quelle foto che fanno il giro del mondo
Lavertezzo. (Foto Ticino Turismo)

Quelle foto che fanno il giro del mondo

Lavertezzo. (Foto Ticino Turismo)

Quelle foto che fanno il giro del mondo
La cittadina russa Svitlana a passeggio per Foroglio. (Foto svitlana.ru.qwerty)

Quelle foto che fanno il giro del mondo

La cittadina russa Svitlana a passeggio per Foroglio. (Foto svitlana.ru.qwerty)

Quelle foto che fanno il giro del mondo
La foto di lis_hug a Bignasco condivisa dall’ente turistico Lago Maggiore. (Foto lis_hug)

Quelle foto che fanno il giro del mondo

La foto di lis_hug a Bignasco condivisa dall’ente turistico Lago Maggiore. (Foto lis_hug)

Quelle foto che fanno il giro del mondo
Le cascate a Maggia. (Foto Ticino Turismo)

Quelle foto che fanno il giro del mondo

Le cascate a Maggia. (Foto Ticino Turismo)

LOCARNESE - I tanto bistrattati social (spesso a ragione, sia chiaro) hanno un impatto che per le regioni cosiddette periferiche può essere una vera manna dal cielo. Aprite Instagram e digitate, dopo l’inevitabile hashtag, le valli del Locarnese. Resterete a bocca aperta. Questa estate e non solo sono state condivise migliaia di fotografie – della Val Verzasca e della Vallemaggia in primis – che hanno fatto il giro del mondo. Perché il «mi piace» è il moderno passaparola e arriva in un battibaleno sugli schermi del telefonino, del tablet, del computer e della televisione. Così i luoghi magici, i fiumi, gli angoli più nascosti diventano a portata di mano (ops, di mouse) di milioni di persone.

Fra ponti, cascate e laghetti

Partiamo dalla Valle Verzasca, assurta agli onori delle cronache internazionali un anno fa con il soprannome di «Maldive di Milano» grazie a un video che ne esaltava le bellezze paesaggistiche. Complessivamente le fotografie pubblicate su Instagram sono oltre 30 mila. La maggior parte ritraggono – l’avrete di sicuro indovinato – l’omonimo fiume. E in particolare Lavertezzo, il suo ponte dei Salti e le persone che si lasciano cullare dalle onde del corso d’acqua. Segnaliamo a questo proposito lo scatto pubblicato a metà maggio da Visit Switzerland che ha raccolto più di 13.000 «mi piace». Oltre ai profili istituzionali (citiamo ad esempio quelli di Ticino Turismo e di Svizzera Turismo) sono numerosi gli utenti che hanno reso omaggio alla valle con le loro instantanee. Indigeni ma soprattutto turisti-influencer che sono seguitissimi su Instagram. Come il 16.enne ungherese Benjamin Hegyi che gira il mondo rendendo partecipi i suoi 34.000 «seguaci» dei posti che più lo affascinano. O la confederata Sandy il cui video è stato visto da quasi 120.000 occhi.

Discorso analogo per la Vallemaggia. In questo caso i vari hashtag hanno raccolto almeno 20.000 fotografie. Fra le bellezze più immortalate segnaliamo la cascata del Salto a Maggia, il ponte di Lavizzara, il villaggio di Cevio, il lago del Narèt e Ponte Brolla. Anche le valli «sorelle» di Lavizzara e Bavona godono di visibilità, seppur minore. In questo caso si tratta perlopiù di paesaggi montani e di laghetti alpini oppure degli incantevoli villaggi come Foroglio che è un vero mattatore. Addirittura il video di Ticino Turismo è stato ammirato da 9.000 persone. La forza dei social, appunto. Abbiamo contato circa 2.500 fotografie «forogliesi» (la cascata, gli inimitabili rustici, gli orti, il verde che abbraccia il piccolo ma suggestivo paese). Un migliaio, infine, gli scatti della «selvaggia» Valle Onsernone. In questo caso spopolano la mulattiera fra Intragna e Loco ed il torrente Ribo a Vergeletto simile a quello di Hyampom in California, sostiene un’utente americana. Le crediamo sulla parola.

Quelle foto che fanno il giro del mondo
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Locarno
  • 1
  • 2
  • 3
    Locarno

    Il patrimonio arboreo non è sotto attacco

    Il Municipio spiega che negli ultimi 10 anni sono state messe a dimora 376 nuove piante – Un numero di sei volte maggiore rispetto a quelle eliminate – Tutto viene oggi monitorato grazie al programma 3Trees

  • 4
  • 5
    verso il 5 aprile

    Un Comune anche per donne?

    L’opinione elettorale di Nancy Lunghi, candidata di Insieme a sinistra per la socialità e l’ambiente al Municipio di Locarno

  • 1