«Raccolta e riciclo plastica anche a Locarno»

Mozione

La consigliera comunale di Locarno Ppd Barbara Angelini Piva sollecita l’introduzione del sistema Sammelsack per contenitori, flaconi e bottiglie non in PET

«Raccolta e riciclo plastica anche a Locarno»
Il centro di raccolta differenziata della plastica a Vacallo, uno dei primi introdotti in Ticino da quest’anno. (Foto Reguzzi)

«Raccolta e riciclo plastica anche a Locarno»

Il centro di raccolta differenziata della plastica a Vacallo, uno dei primi introdotti in Ticino da quest’anno. (Foto Reguzzi)

LOCARNO - Altri comuni l’hanno già introdotta con successo, perché anche Locarno non si attiva per la raccolta e il riciclo della plastica? È questo il succo di una mozione presentata dalla consigliera comunale Barbara Angelini Piva e cofirmatari che, all’indomani del primo bilancio di introduzione della tassa sul sacco, invita il Municipio ad applicare il sistema «Sammelsack» per contenitori, flaconio e bottiglie non in PET tramite un apposito messaggio e un relativo regolamento. Nella motivazione Angelini Piva afferma che da quando è stato introdotto (dall’inizio di quest’anno) in Ticino il progetto di raccolta e di riciclo di tutte le plastiche domestiche, «i cittadini hanno risposto oltre le aspettative». Il progetto è già in corso a Ponte Capriasca, Bellinzona, Alto Malcantone, Losone, Tenero e Terre di Pedemonte, raccogliendo qualcosa come 25 tonnellate di plastica». L’introduzione dei sacchi trasparenti per depositare la plastica, secondo la mozionante e i cofirmatari «sebbene un po’ più cari di quelli azzurri per i rifiuti domestici, equivarrebbe ad una seppur lieve riduzione dell’utilizzo degli stessi». Sacchi per la plastica che il cittadino acquisterà solo se lo riterrà necessario, sottolinea Barbara Angelini Piva.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Locarno
  • 1
  • 1