Riecco i 3,3 milioni per i semafori

Come richiesto dal Parlamento il Governo ha già provveduto a ripresentare il messaggio per fluidificare il traffico sul Piano di Magadino

Riecco i 3,3 milioni per i semafori

Riecco i 3,3 milioni per i semafori

LOCARNESE – Il tempo di cambiare il numero di intestazione, modificare l'introduzione e il messaggio da 3,3 milioni di franchi per fluidificare il traffico sulla strada cantonale tra Cadenazzo e Quartino è già pronto per essere discusso una seconda volta in Parlamento. Così come richiesto proprio da quest'ultimo una settimana fa, con l'approvazione del rapporto della Commissione della gestione (relatori Fabio Badasci e Nicola Pini) sulle mozioni scaturite a seguito della bocciatura a giugno del credito. Rapporto che, in pratica, invitava a sollecitare un voto bis sul progetto. Ed ecco che il Consiglio di Stato, stando a nostre informazioni, ha provveduto in tempo record a ripresentare la richiesta di credito per la semaforizzazione della strada sul Piano di Magadino. Ora la palla passa di nuovo nelle mani della Commissione della Gestione, che dovrà allestire un rapporto sul messaggio bis. Quest'ultimo è identico nei contenuti a quello presentato lo scorso marzo (e che il 18 giugno ha raccolto due voti in meno della richiesta maggioranza qualificata di 46 consensi). L'auspicio, come sottolineato più volte durante la seduta del Gran Consiglio della scorsa settimana, è che il credito possa essere discusso nuovamente entro dicembre.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Locarno
  • 1
  • 2
    Ascona

    «Gusta il Borgo» torna insaporito di novità

    L’ottava edizione della passeggiata enogastronomica promossa dagli Amis da la forchéta si terrà il 31 agosto con una tappa in più – Le iscrizioni aprono il 22 luglio – Il presidente: «Benvenuti ai vegetariani»

  • 3
    Territorio ed edilizia

    Locarno: il Monte Brè sarà salvaguardato

    Tenuto conto dell’iniziativa popolare lanciata contro la prospettata costruzione di un maxi resort, il Municipio cittadino ha deciso di istituire una zona di pianificazione nel comparto

  • 4
    Viabilità

    In autunno i primi lavori sulla Statale 34 del Lago Maggiore

    A Locarno incontro informativo fra i referenti italiani e gli interessati sul versante svizzero con l’obiettivo di mettere a punto una strategia per la mobilità durante i cantieri - Da ottobre interventi di pulizia dei pendii e l’anno prossimo via alla realizzazione della galleria dove cadde la frana del 2017

  • 5
  • 1