Se i veterani hanno un’ottima mira

Tiro

Laureati di recente i campioni ticinesi con il fucile a 300 metri e alla pistola sulla distanza dei 25 metri

Se i veterani hanno un’ottima mira
La concentrazione è una delle doti di un buon tiratore. ©Società tiratori veterani

Se i veterani hanno un’ottima mira

La concentrazione è una delle doti di un buon tiratore. ©Società tiratori veterani

Essere veterani e avere un’ottima mira. Qualità che sono proprie dei campioni ticinesi laureatisi di recente in occasione dei campionati ticinesi di tiro con il fucile a 300 metri e con la pistola a 25. Le gare si sono svolte agli stand di Quartino e Iragna. Ad organizzarle è stata la Società tiratori veterani (Sezione Ticino). A Quartino nella categoria A (armi libere) il titolo è andato a Franco Moriggia (con 154 punti), secondo e terzo posto conquistati da Renzo Lombardi (153) e Giordano Pagani (153). Nella categoria D (armi d’ordinanza) si è imposto Luciano Manetti (153), seguito da Angelo Brenna (151) e Pierluigi Zoldan (149). Con 147 punti Willi Zollinger ha invece prevalso nella categoria E, precedendo Giuseppe Corasaniti (147) e Silvano Martinenghi.

A Iragna nella pistola categoria D (25 metri) la vittoria è andata a Diego Nodari con 194 punti che si è lasciato alle spalle Giuseppe Caracoi (192) e Maurizio Gianella (191).

Enzo Jurietti dal canto suo ha conquistato il titolo nella categoria E con un buon 194 punti, precedendo Ermanno Caprara e Ennio Soldati, entrambi con 193.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Locarno
  • 1
  • 1