“Senza auto, poveri negozi”

La Società commercianti contraria alla pedonalizzazione di Città Vecchia a Locarno, proposta da socialisti e verdi

“Senza auto, poveri negozi”
Fa discutere la proposta di estromettere le auto da Città Vecchia a Locarno.

“Senza auto, poveri negozi”

Fa discutere la proposta di estromettere le auto da Città Vecchia a Locarno.

LOCARNO - La SCIA (Società commercianti, industriali e artigiani del Locarnese) teme il ripetersi di quanto avvenuto in piazza Grande. Così si dichiara contraria alla proposta di socialisti e verdi, lanciata con tanto di relativa petizione, che mira alla pedonalizzazione di Città Vecchia. Una proposta definita dal comitato della SCIA "fine a se stessa" e che andrebbe "a colpire proprio quei piccoli commerci di città, che da anni soffrono di un costante calo delle clientela". Per la SCIA, dunque, è meglio sostenere l'attuale Zona Incontro, che limita la velocità a 20 km/h e dà la precedenza ai pedoni, così come le modifiche in corso presentate dal Municipio. Modifiche riguardanti in particolare la pianificazione e l'autosilo che si intende costruire sotto il parco Balli, con conseguente rimozione di posteggi in superficie.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Locarno
  • 1