«Siamo solidi e presenti e il virus ce l’ha confermato»

Locarnese

La «prova pandemia» brillantemente superata dal servizio di aiuto domiciliare - I vertici: «Un grande grazie ai nostri dipendenti, che hanno affrontato la crisi con responsabilità»

«Siamo solidi e presenti e il virus ce l’ha confermato»
Spesso durante il lockdown il personale dell’ALVAD è stato l’unico contatto fra gli utenti e il mondo esterno. ©CdT/Gabriele Putzu

«Siamo solidi e presenti e il virus ce l’ha confermato»

Spesso durante il lockdown il personale dell’ALVAD è stato l’unico contatto fra gli utenti e il mondo esterno. ©CdT/Gabriele Putzu

L’hanno fatto silenziosamente e con umiltà, affrontando – a volte – momenti di ansia e comprensibili incertezze. Di certo oggi i dipendenti dell’Associazione locarnese e valmaggese di assistenza e cura a domicilio (ALVAD) possono affermare di aver brillantemente superato una vera prova del fuoco. «Che fossimo solidi e presenti – afferma il presidente dell’ente, Stefano Gilardi – già lo sapevamo. Ma grazie alla pandemia ne abbiamo avuto la definitiva conferma. E per questo dobbiamo dire un grande grazie sia al personale curante sia ai quadri dell’associazione, che hanno saputo gestire la crisi in modo esemplare». L’occasione per ripercorrere l’emergenza degli ultimi mesi è stata l’assemblea di ieri sera, convocata soprattutto per discutere e approvare il Consuntivo 2019 (del quale abbiamo riferito...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Locarno
  • 1
  • 1