Stavano per operare il piede sbagliato, ma rimediano subito

È quanto accaduto ad inizio ottobre ad una giovane presso l'Ospedale Regionale di Locarno - Le spiegazioni dell'EOC

Stavano per operare il piede sbagliato, ma rimediano subito
Immagine d'archivio

Stavano per operare il piede sbagliato, ma rimediano subito

Immagine d'archivio

LOCARNO - Stavano per operare il piede sinistro invece che il destro ma, fortunatamente l'equipe medica si è subito accorta dell'errore rimediando in tempo. È quanto accaduto ad inizio ottobre ad una giovane presso l'Ospedale Regionale di Locarno. 

In seguito ad un articolo pubblicato stamane sul portale Tio.ch, l'Ente Ospedaliero Cantonale ha voluto confermare l'episodio tramite un comunicato stampa, spiegando che "un intervento chirurgico per una frattura al piede di un'adolescente è stato iniziato sull'arto sinistro invece che sul destro". Tuttavia, prosegue l'EOC nel comunicato, "pochi minuti dopo l'inizio dell'intervento il chirurgo ha interrotto la procedura, ha richiuso la ferita ed informato immediatamente la madre della paziente". 

"La madre - si legge sempre nel comunicato - apprezzando la trasparenza da parte dell'operatore e del medico anestesista, ha autorizzato l'equipe a procedere con l'intervento pianificato. L'operazione si è conclusa con successo e la paziente è stata dimessa come previsto due giorni dopo l'intervento. L'accaduto - precisa l'EOC - non avrà alcun impatto sulla mobilità né sarà causa di menomazioni permanenti per la ragazza".

"La direzione e il personale medico e curante dell'Ospedale La Carità sono profondamente dispiaciuti per l'accaduto e si sono immediatamente scusati con la paziente e i familiari, garantendo tutta l'assistenza necessaria anche sul piano psicologico. È stata immediatamente effettuata l'analisi dell'accaduto per capirne la dinamica e si è già proceduto con i necessari correttivi".

L'EOC ricorda infine che "purtroppo il rischio zero non esiste nemmeno in ospedale. Tutto quanto è umanamente possibile è però sempre messo in opera per ridurre al minimo questo rischio residuo".

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Locarno
  • 1
    Concorso

    Prende forma il futuro delle funivie centovalline

    Il progetto «Umbrela» dell’architetto Francesco Buzzi si aggiudica il concorso per la Verdasio-Rasa – Il rinnovo completo delle strutture comporta un investimento di 11,7 milioni di franchi – L’iter rallentato dal coronavirus

  • 2
    Locarno

    La politica riparte dal Palexpo

    Dopo il lockdown torna a riunirsi il Consiglio comunale con un credito di 1,5 milioni legato alla COVID-19 – Ma per garantire la distanza tra i partecipanti si lascia Palazzo Marcacci a vantaggio della grande sala alla Morettina

  • 3
    Ferrovia

    Corse ogni 30 minuti tra Locarno e Intragna

    Firmato un accordo tra le FART e l’Ufficio federale dei trasporti che rientra nel progetto di rinnovo e potenziamento della rete delle Centovalli e di quella nazionale

  • 4
    Locarno

    Lifting per il simbolo dell’idroelettrico

    Restauro da 14,5 milioni di franchi in vista per la sede amministrativa dell’OFIMA – L’edificio risale agli anni Sessanta ed è stato firmato dal rinomato architetto Paolo Mariotta – Struttura innovativa per la sua epoca, è oggi un bene culturale protetto a livello cantonale

  • 5
    Locarno

    La Città pensa a chi ha la passione ma non l’orto

    È pronto il progetto per la creazione dei primi sedici appezzamenti coltivabili nella zona della Morettina – Ulteriori spazi potrebbero essere ricavati davanti al Parco Robinson ma tutto dipenderà dalle nuove priorità d’investimento

  • 1