Tentò di fuggire brandendo un coltello verso gli agenti, condannato

Secondo la Corte voleva "solo" spaventare l’agente ed evitare di essere condotto in Centrale. La procuratrice pubblica ricorrerà.

Tentò di fuggire brandendo un coltello verso gli agenti, condannato

Tentò di fuggire brandendo un coltello verso gli agenti, condannato

RIAZZINO - Due anni di carcere, 24 mesi di cui 10 da espiare e 14 sospesi per due anni. Questa la sentenza nei confronti del quarantacinquenne del Luganese che nel marzo scorso, dopo un controllo alcolemico tentò di sfuggire al fermo di due agenti a Riazzino brandendo un coltello da caccia.

La Corte delle Criminali, presieduta dal giudice Amos Pagnamenta, ha parzialmente smontato il castello accusatorio della procuratrice pubblica Margherita Lanzillo che per l'imputato chiedeva almeno 5 anni di carcere per tentato omicidio nei confronti di uno degli agenti della Polcomunale che avevano fermato l'uomo. Secondo la Corte, il 45enne voleva solo spaventare l'agente e fuggire per evitare di essere condotto in Centrale per un ulteriore controllo alcolemico. La procuratrice, delusa, ha annunciato che si riserverà l'appello.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Locarno
  • 1
    Locarnese

    I luoghi d’arte fan gruppo ed emerge uno squadrone

    Pubblicato un opuscolo in cui 12 musei o fondazioni si presentano all’unisono – Scopo dell’iniziativa, nata durante un anno fortemente condizionato dalla pandemia, è quello di far conoscere la variegata offerta espositiva della regione ai turisti, ma anche ai ticinesi

  • 2
    Locarnese

    Due feriti non gravi in un incidente a Tenero

    Il conducente di una vettura stava uscendo dalla rampa del posteggio quando, per motivi da stabilire, si è spostato sulla sinistra cadendo dal muretto laterale e terminando nel piazzale sottostante

  • 3
  • 4
    SALVA

    La pandemia non contagia i conti dell’ambulanza

    Malgrado le difficoltà operative, soprattutto al lockdown, nel 2020 meno costi a carico dei Comuni convenzionati del Locarnese e Valli – Primi mesi comprensibilmente tranquilli ma dopo le riaperture si sono raggiunte cifre record per un totale di 5.562 interventi

  • 5
  • 1