Torna al suo posto al stele di Erich Fromm

Muralto

Spostato a causa di lavori, il simbolo commemorativo ricompare in tempo per il quarantesimo dalla morte del celebre psicologo e sociologo tedesco

Torna al suo posto al stele di Erich Fromm
Nella foto il sindaco Stefano Gilardi (al centro) in rappresentanza del Municipio e i proprietari dello stabile, Marialuisa Caroni Pedrazzini e Giovanni Caroni.

Torna al suo posto al stele di Erich Fromm

Nella foto il sindaco Stefano Gilardi (al centro) in rappresentanza del Municipio e i proprietari dello stabile, Marialuisa Caroni Pedrazzini e Giovanni Caroni.

Come previsto e in tempo per l’anniversario della sua morte, è tornata al suo posto la stele che a Muralto ricorda la figura dello psicologo e sociologo Erich Fromm (1900-1980). Negli scorsi giorni si è infatti svolta una piccola cerimonia in occasione del riposizionamento del simbolo commemorativo, momentaneamente spostato per salvaguardarlo dai lavori svolti di recente davanti alla casa La Monda, ove visse lo scienziato e accademico tedesco.

Cittadino onorario
Erich Fromm, nominato cittadino onorario del Comune nel 1979, visse a Muralto l’ultima decina d’anni della sua vita, periodo in cui si concentrò nelle sue ricerche e nei suoi studi sulla natura umana. Studi di notevole impatto – sia nel mondo accademico, sia tra il grande pubblico – per il loro commento sociale e politico, nonché per i loro fondamenti filosofici e psicologici. Il prossimo 18 marzo ricorrerà il quarantesimo anno dalla sua scomparsa.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Locarno
  • 1
  • 1