Uccise sei capre in Vallemaggia, «Siamo stufi»

Il caso

L’alpeggiatore: «La convivenza con il lupo è sempre più difficile e la legge non ci tutela abbastanza, c’è sconforto»

Uccise sei capre in Vallemaggia, «Siamo stufi»
© ANSA

Uccise sei capre in Vallemaggia, «Siamo stufi»

© ANSA

«Il lupo sarà anche un animale timoroso, ma se ha fame ha fame. C’è poco da aggiungere». A parlare è Marzio Coppini, allevatore e gestore dell’Alpe di Sfille, sopra Cimalmotto, a 1.666 metri di quota, dove la settimana scorsa il lupo è tornato a predare. «Abbiamo ritrovato sei carcasse di capre. Venerdì sono saliti i guardiacaccia per la constatazione».

Come buona parte degli alpeggi ticinesi, anche l’Alpe di Sfille è impervia: «Mettere i recinti è impossibile e lasciare i cani da gregge in quota, da soli, non è possibile». I capi predati, spiega il nostro interlocutore, fanno parte di un gregge di 120 capre al pascolo libero. «Per fortuna il lupo si è accontentato di sei. Poteva andare peggio». La frustrazione e il senso di impotenza però rimane e accomuna tutti gli allevatori. «Abbiamo caricato...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Locarno
  • 1
  • 2

    «È omicidio colposo, va scarcerato»

    IL PROCESSO

    La difesa contesta il pesante atto d’accusa di assassinio nei confronti del 32.enne alla sbarra per il delitto di Muralto - «Ha provocato la morte della sua partner, ma non voleva ucciderla»

  • 3

    Pionieri dell’audiovisivo quando quasi non se ne parlava

    Formazione

    Due chiacchiere con il direttore Domenico Lucchini nell’anno in cui il CISA a Locarno ha superato il record storico di studenti – Passato, presente e futuro alla vigilia del trentesimo, mentre si è aperto da poco il concorso per la ricerca di un nuovo timoniere

  • 4

    Continuità e stabilità per le scuole comunali

    Locarno

    Il Municipio spiega i motivi che l’hanno spinto a conferire un mandato per l’anno in corso alla direttrice, sebbene abbia raggiunto l’età della pensione – Molti i cambiamenti in atto in un periodo reso ancor più complicato dalla pandemia

  • 5

    Un uccellino in volo dall’Alaska al delta della Maggia

    La curiosità

    Decine di ornitologi alla foce del fiume dove nei giorni scorsi è atterrato un gambecchio, specie mai vista prima nel nostro paese – La presenza del volatile a Locarno riporta d’attualità la questione del livello delle acque del Verbano

  • 1
  • 1