Un Festival da tutto esaurito

Pienone negli alberghi anche per la settantesima edizione della rassegna cinematografica locarnese, che ha ormai fame di camere - Spettatori in crescita dell'8% a quota 174.000

Un Festival da tutto esaurito
Il Pardo può premiare se stesso per il gran numero di ospiti che ogni anno sa portare nel Locarnese.

Un Festival da tutto esaurito

Il Pardo può premiare se stesso per il gran numero di ospiti che ogni anno sa portare nel Locarnese.

LOCARNO - È cresciuto talmente tanto, che ora ha fame di camere. È il Locarno Festival, evento che nella sua settantesima edizione, appena conclusasi, si è confermato un grande attrattore turistico, capace di creare il tutto esaurito negli alberghi della regione. Tanto che c'è chi auspica l'apertura di nuove strutture ricettive. Un'esigenza confermata anche dal presidente dell'Organizzazione turistica Lago Maggiore e Valli, Aldo Merlini. Quest'ultimo, intervistato dal Corriere del Ticino, si sofferma sui rapporti fra la rassegna cinematografica e il suo settore e anche sulle prospettive future.

L'articolo completo in edicola.

E, a proposito di presenze a Locarno, anche il Festival ha motivo di essere contento: come appreso dal Corriere del Ticino, quest'anno gli spettatori sono stati l'8% in più dell'anno precedente, stabilendosi a quota 174.000. I dettagli a pagina 18 e 19 dell'edizione cartacea odierna.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Locarno
  • 1
    Sinergie

    Verzasca e Piano più uniti dalla storia

    Lettera d’intenti fra la Fondazione del parco e l’associazione del Museo della valle con l’obiettivo di sviluppare punti di contatto in diversi ambiti: dalla raccolta di oggetti alla ricerca

  • 2
    Mobilità

    Un nodo resta... annodato, ma gli altri vengono al pettine

    Pubblicato il nuovo messaggio del Governo senza il credito per il punto di interscambio alla stazione di Muralto – Molte le opere al via nel 2022: fra i cantieri previsti quelli per l’incrocio del debarcadero e per l’asse ciclabile Verbano-Maggia

  • 3
  • 4
    Stranociada

    Ancora senza coriandoli, ma si mangerà il risotto

    A seguito delle misure imposte per contenere la pandemia da coronavirus, il comitato Locarnaval si vede costretto a rinunciare alla notte di festeggiamenti in Città Vecchia – Per regalare almeno un assaggio di carnevale, sarà proposto un pranzo domenicale in piazza Grande

  • 5
  • 1