Un folto «sit in» contro il resort tra il Monte Brè e Cardada

Locarno

In molti si sono ritrovati per contestare il nuovo progetto para-alberghiero - GUARDA LE FOTO

Un folto «sit in» contro il resort tra il Monte Brè e Cardada
(foto Reguzzi)

Un folto «sit in» contro il resort tra il Monte Brè e Cardada

(foto Reguzzi)

Un folto «sit in» contro il resort tra il Monte Brè e Cardada
(foto Reguzzi)

Un folto «sit in» contro il resort tra il Monte Brè e Cardada

(foto Reguzzi)

Un folto «sit in» contro il resort tra il Monte Brè e Cardada
(foto Reguzzi)

Un folto «sit in» contro il resort tra il Monte Brè e Cardada

(foto Reguzzi)

Un folto «sit in» contro il resort tra il Monte Brè e Cardada
(foto Reguzzi)

Un folto «sit in» contro il resort tra il Monte Brè e Cardada

(foto Reguzzi)

Una folta folla si è riunita oggi a mezzogiorno all'incrocio tra le vie Monte Brè, Tre Tetti e Patocchi a Locarno per prendere parte al "sit in" organizzato dall'associazione Salva Monte Brè per sottolineare la propria contrarietà al megaprogetto edilizio para-alberghiero che un gruppo di imprenditori vorrebbe costruire sulla montagna locarnese. Ad animare la manifestazione pubblicata anche un'azione teatrale messa in scena dal Teatro dei Fauni. Nell'occasione i partecipanti sono stati invitati dai promotori a creare un'opera d'arte scrivendo, disegnando o apponendo la propria firma sulla carreggiata con dei gessi colorati.


Al "sit in" ha fatto seguito in serata a Palazzo Marcacci una tavola rotonda e un dibattito.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Locarno
  • 1
  • 2

    «Semkì per ascoltarvi: diteci cosa vi serve»

    Locarno

    Entra nel vivo la prima portineria di quartiere che sarà aperta in città dall’Associazione Rusca e Saleggi – Durante il mese di marzo previsti incontri per capire le esigenze e le disponibilità degli abitanti e per trovare operatori (con invito speciale ai candidati alle elezioni)

  • 3

    Fumata nera e altra proroga sul lago

    Verbano

    Ancora nessun accordo sulla futura gestione del bacino svizzero fra le società svizzera e italiana di navigazione: si continuerà a discutere fino a fine marzo e il servizio sarà comunque garantito secondo gli attuali parametri

  • 4

    Golf, dei reclami «temerari»

    Il caso

    Il botta e risposta tra il club patriziale di Ascona e l’associazione nazionale rivela l’incomprensione che sta alla base del «blitz» di Polizia nelle due strutture del Locarnese - Già a inizio mese si ventilava l’idea di non rispettare quanto indicato da Swiss Golf

  • 5

    Banca, commercio e benzina: l’evoluzione di piazza Muraccio

    Locarno

    Novità in vista per il centralissimo comparto cittadino: Raiffeisen amplierà la propria sede occupando gli spazi dell’ex Cartoleria Mazzoni – In fase preliminare un progetto sulla stessa proprietà per una nuova palazzina dove si insedierebbe un negozio Coop Pronto con stazione di servizio

  • 1
  • 1