Un nodo resta... annodato, ma gli altri vengono al pettine

Mobilità

Pubblicato il nuovo messaggio del Governo senza il credito per il punto di interscambio alla stazione di Muralto – Molte le opere al via nel 2022: fra i cantieri previsti quelli per l’incrocio del debarcadero e per l’asse ciclabile Verbano-Maggia

Un nodo resta... annodato, ma gli altri vengono al pettine
Attraverso l’incrocio del debarcadero transitano quotidianamente circa 20 mila veicoli. ©CdT/Chiara Zocchetti

Un nodo resta... annodato, ma gli altri vengono al pettine

Attraverso l’incrocio del debarcadero transitano quotidianamente circa 20 mila veicoli. ©CdT/Chiara Zocchetti

Se ce n’è uno che rimane tutto da sbrogliare (quello, intermodale, della stazione di Muralto, sul cui destino si saprà qualcosa in più dopo l’incontro previsto il 6 dicembre), ci sono altri nodi legati alla mobilità che nel Locarnese stanno per venire al pettine. E che saranno sbrogliati, permettendo al traffico lento, ai trasporti pubblici e a quelli individuali di scorrere meglio e con maggiore sicurezza. In tale ambito il 2022 sarà un anno cruciale, visto l’alto numero di opere che andranno in cantiere nel corso dei prossimi dodici mesi. Nel pieno centro dell’agglomerato, ma anche in altre zone più periferiche del Locarnese. Lo si evince dal messaggio, appena pubblicato dal Governo, relativo a una serie di crediti destinati a sostenere la realizzazione di varie misure previste dai Programmi...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Locarno
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

    Boom di abitanti sotto il vessillo del Pardo

    Locarno

    Negli scorsi 12 mesi la Città ha registrato un aumento di 375 anime, raggiungendo quota 16.405 e tornando ai livelli del 2016, quando iniziò una leggera ma costante flessione – Il sindaco Scherrer: «Un dato che ripaga l’Amministrazione degli sforzi profusi per offrire servizi di qualità»

  • 5

    Presto i bus delle FART si fermeranno a Urbino

    Trasporti

    Scelto il progetto vincitore del concorso per la realizzazione della nuova officina e deposito dell’azienda locarnese a Riazzino – Il lavoro è firmato dal gruppo interdisciplinare guidato dallo studio di architettura canevascini&corecco sagl di Lugano – L’investimento previsto, conferma il direttore Claudio Blotti, si aggira sui 20 milioni di franchi

  • 1
  • 1