Un parcheggio con permesso eccezionale

Il Cantone concede una deroga a Locarno per l'autosilo interrato previsto sotto il Parco Balli - Di norma, infatti, si scoraggiano strutture del genere nei centri storici

Un parcheggio con permesso eccezionale
Grazie all'autosilo sotto il Parco Balli in Città Vecchia potranno essere soppressi una cinquantina di stalli in superficie.

Un parcheggio con permesso eccezionale

Grazie all'autosilo sotto il Parco Balli in Città Vecchia potranno essere soppressi una cinquantina di stalli in superficie.

LOCARNO - Nei centri storici nessun parcheggio di grandi dimensioni. È la regola alla quale Locarno ha ottenuto una deroga da parte del Cantone per poter realizzare il previsto autosilo sotterraneo al Parco Balli, nel cuore della Città Vecchia. Lo si evince dalla documentazione che accompagna la relativa variante di Piano regolatore, su cui è iniziata la fase di informazione alla popolazione (che durerà fino al 21 novembre e che prevede anche una serata pubblica). Nel corposo dossier sono inseriti tutti gli elementi di dettaglio dell'operazione: dai costi complessivi (che, acquisto del terreno compreso, supereranno i 13 milioni di franchi) al numero degli stalli interrati (cento) per arrivare agli indubbi benefici che l'operazione apporterà in vari ambiti. Primo fra tutti, la conservazione e la messa a disposizione del pubblico di un'area verde in una zona pregiata della città.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Locarno
  • 1
  • 2
    Locarno

    «Semkì per ascoltarvi: diteci cosa vi serve»

    Entra nel vivo la prima portineria di quartiere che sarà aperta in città dall’Associazione Rusca e Saleggi – Durante il mese di marzo previsti incontri per capire le esigenze e le disponibilità degli abitanti e per trovare operatori (con invito speciale ai candidati alle elezioni)

  • 3
    Verbano

    Fumata nera e altra proroga sul lago

    Ancora nessun accordo sulla futura gestione del bacino svizzero fra le società svizzera e italiana di navigazione: si continuerà a discutere fino a fine marzo e il servizio sarà comunque garantito secondo gli attuali parametri

  • 4
    Il caso

    Golf, dei reclami «temerari»

    Il botta e risposta tra il club patriziale di Ascona e l’associazione nazionale rivela l’incomprensione che sta alla base del «blitz» di Polizia nelle due strutture del Locarnese - Già a inizio mese si ventilava l’idea di non rispettare quanto indicato da Swiss Golf

  • 5
    Locarno

    Banca, commercio e benzina: l’evoluzione di piazza Muraccio

    Novità in vista per il centralissimo comparto cittadino: Raiffeisen amplierà la propria sede occupando gli spazi dell’ex Cartoleria Mazzoni – In fase preliminare un progetto sulla stessa proprietà per una nuova palazzina dove si insedierebbe un negozio Coop Pronto con stazione di servizio

  • 1