Un pomeriggio tra scherma, atletica leggera e ginnastica attrezzistica

Visita a sorpresa

Il consigliere federale Ignazio Cassis ha incontrato gli oltre 400 ragazzi ospiti del Centro sportivo nazionale della gioventù di Tenero - LE FOTO

Un pomeriggio tra scherma, atletica leggera e ginnastica attrezzistica

Un pomeriggio tra scherma, atletica leggera e ginnastica attrezzistica

Un pomeriggio tra scherma, atletica leggera e ginnastica attrezzistica

Un pomeriggio tra scherma, atletica leggera e ginnastica attrezzistica

Un pomeriggio tra scherma, atletica leggera e ginnastica attrezzistica

Un pomeriggio tra scherma, atletica leggera e ginnastica attrezzistica

Un pomeriggio tra scherma, atletica leggera e ginnastica attrezzistica

Un pomeriggio tra scherma, atletica leggera e ginnastica attrezzistica

Un pomeriggio tra scherma, atletica leggera e ginnastica attrezzistica
Pomeriggio a tutto sport per il direttore del Dipartimento federale degli affari esteri Ignazio Cassis © CdT/Chiara Zocchetti

Un pomeriggio tra scherma, atletica leggera e ginnastica attrezzistica

Pomeriggio a tutto sport per il direttore del Dipartimento federale degli affari esteri Ignazio Cassis © CdT/Chiara Zocchetti

Un pomeriggio tra scherma, atletica leggera e ginnastica attrezzistica

Un pomeriggio tra scherma, atletica leggera e ginnastica attrezzistica

Un pomeriggio tra scherma, atletica leggera e ginnastica attrezzistica
Coesione e condivisione sono stati i concetti toccati nel discorso con il quale il consigliere federale Ignazio Cassis ha concluso la sua visita a Tenere. © Tipress/ Samuel Golay

Un pomeriggio tra scherma, atletica leggera e ginnastica attrezzistica

Coesione e condivisione sono stati i concetti toccati nel discorso con il quale il consigliere federale Ignazio Cassis ha concluso la sua visita a Tenere. © Tipress/ Samuel Golay

«Quando iniziate gli allenamenti la mattina? E quando li concludete alla sera? Qual é l’attività che più vi piace e quella più impegnativa? Come vi trovate qui in Ticino? Ma come fate a correre così veloci con questo caldo?». Non ha risparmiato domande ai ragazzi ed ai loro allenatori il consigliere federale Ignazio Cassis durante la visita a sorpresa di quest’oggi, venerdì 31 luglio, al Centro sportivo nazionale della gioventù di Tenero. Accompagnato dal direttore del Centro Bixio Caprara, il titolare del Dipartimento federale degli affari esteri si ha incontrato i giovani impegnati nelle attività pomeridiana dei loro rispettivi campi di allenamento estivo. Dapprima si è intrattenuto con gli atleti della nazionale giovanile rossocrociata di scherma per poi raggiungere i quadri regionali della federazione del canton Berna di atletica leggera e i ragazzi del gruppo di ginnastica attrezzistica del Liceo sportivo di Soletta. «Dobbiamo restare attivi ed essere pronti fisicamente e mentalmente per garantire anche in futuro il benessere del nostro Paese. Ed è proprio grazie alle tante formiche laboriose che la compongono che la Svizzera ha saputo affrontare la crisi legata al coronavirus» ha affermato Cassis nel discorso con il quale, di fronte ai 400 giovani riuniti sul parto di fronte all’edificio principale del Centro sportivo, ha concluso la sua visita a sorpresa. Un discorso incentrato su concetti di coesione e di condivisione. «La coesione nei momenti difficili è estremamente importante e nello sport è un incentivo», ha spiegato ai ragazzi. «Ultimamente abbiamo sentito la mancanza di questo incentivo, del contatto sociale. Uno stimolo di cui abbiamo bisogno, che ci dà la spinta e ci fa andare avanti. Un duro allenamento diventa più semplice se lo si può condividere». Rievocando il periodo di confinamento causato dalla pandemia di COVID-19, il consigliere federale ha poi sottolineato l’importanza di poter contare su relazioni strette con i Paesi vicini, soprattutto in un periodo di crisi. «Nonostante i confini parzialmente chiusi, siamo stati in grado di garantire il traffico delle merci e dei frontalieri, in particolare del personale sanitario, e di sostenerci a vicenda, anche tramite l’invio di materiale medico a chi ne aveva più bisogno». Così come i giovani sportivi, che dopo giornate riempite da passione e duro lavoro raccoglieranno in futuro i loro frutti, anche la Svizzera può e deve guardare avanti: «Lavorare oggi per il successo di domani: questo insegna lo sport», ha affermato Cassis nell’accomiatarsi dai giovani sportivi ai quali ha detto di esser fieri perché rappresentano «il simbolo della Svizzera in movimento».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Locarno
  • 1

    Rustici diroccati in svendita con la rete 5G incorporata

    Gambarogno

    Il Municipio sta affinando l’alienazione ad un franco ciascuna di dieci capanne nel nucleo montano di Sciaga – Il sindaco: «Siamo in attesa del via libera cantonale e federale» – Intanto anche a 1.200 di quota arriverà il Wi-Fi superveloce

  • 2
  • 3

    «I militari di nuovo in caserma?»

    Losone

    Alla luce delle necessità di maggiori spazi, palesate dall’esercito svizzero per il 2021, il PPD sonda la possibilità di riaprire l’ex piazza d’armi – «Un’occasione d’oro, da cogliere al volo»

  • 4

    Isole di Natale e Instagram, la Città non rinuncia alla magia

    Locarno

    Alberi e alberelli in vari quartieri, aree a tema in piazza e più luminarie per sopperire all’assenza della pista – Grazie agli allievi della scuole comunali allestito un calendario dell’Avvento virtuale che ogni giorno regalerà una sorpresa

  • 5
  • 1
  • 1