Un servizio di trasporto che arriva sulla porta di casa

Novità

Dopo il sì del Legislativo entra nel vivo il progetto «Verzasca Express», complementare ai mezzi pubblici – Al via la ricerca degli autisti (anche volontari) che guideranno i veicoli elettrici – Le prime corse previste per l’autunno

Un servizio di trasporto che arriva sulla porta di casa
Il «Verzasca Express» non farà concorrenza ai mezzi pubblici, tanto che fra i sostenitori vi è anche Autopostale. ©Swiss-Image.ch

Un servizio di trasporto che arriva sulla porta di casa

Il «Verzasca Express» non farà concorrenza ai mezzi pubblici, tanto che fra i sostenitori vi è anche Autopostale. ©Swiss-Image.ch

È innegabile: l’ultima «rivoluzione» dei trasporti pubblici ha reso i servizi efficienti e capillari. Eppure, nonostante gli sforzi, è fisicamente impossibile raggiungere sempre ogni angolo di un territorio ampio e frastagliato come il nostro. Un discorso che vale ancora di più per le zone periferiche e per le valli, là dove si trovano numerosi nuclei discosti. Eppure garantire la possibilità di agevoli spostamenti fa parte delle priorità d’azione per arginare lo spopolamento. Lo sanno bene in valle Verzasca, dove la mobilità è uno dei temi centrali quando si parla di rilancio. Anche secondo la popolazione locale, che in tal senso si era espressa nell’ambito del piano di sviluppo riguardante il comprensorio, il cosiddetto Masterplan Verzasca 2030. Uno dei quattro pilastri del documento riguarda...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Locarno
  • 1
  • 1