Utile netto in aumento per la banca Raiffeisen

LOCARNO

Nel 2019 è stato registrato un risultato pari a 1,6 milioni di franchi, in crescita del 5,1% rispetto all’anno precedente - I ricavi sono stati mantenuti sui livelli del 2018

Utile netto in aumento per la banca Raiffeisen
L’istituto cittadino.

Utile netto in aumento per la banca Raiffeisen

L’istituto cittadino.

A causa dell’emergenza legata al coronavirus i numerosi soci della Banca Raiffeisen di Locarno non hanno potuto ritrovarsi come di consueto al Palexpo per la regolare assemblea generale, ma sono stati chiamati ad esprimersi per corrispondenza in particolare sul conto annuale 2019, sulla remunerazione delle quote sociali, sullo scarico agli organi e sulla revisione parziale dello statuto. Oltre 1.300 votanti hanno approvato, quasi all’unanimità, il conto annuale che, malgrado il contesto economico particolarmente impegnativo, nonché la forte concorrenza e i tassi di interesse persistentemente bassi, ha fatto registrare ancora una volta dei buoni risultati.

La crescita del bilancio (+4,2%) a 749,2 milioni di franchi, sia per quanto riguarda i depositi alla clientela (+2%) a 600,3 milioni, sia nei prestiti (+3,4%) a 617,4 milioni, così come la crescita nelle operazioni di investimento (+19,5%) a 153,2 mlioni, hanno permesso alla banca di mantenere i ricavi sui livelli dell’anno precedente e, grazie alla leggera flessione dei costi, di raggiungere un utile lordo di 3,8 milioni e un utile netto che ammonta a 1,6 milioni di franchi, in aumento del 5,1% rispetto all’anno precedente. Dopo l’approvazione e distribuzione della remunerazione delle quote sociali al 2%, gran parte dell’utile conseguito sarà reinvestito nel futuro della Raiffeisen e quindi andrà a rafforzare ulteriormente il capitale proprio dell’unico istituto bancario con sede giuridica a Locarno.

Anche la proposta di modifica dello statuto è stata accettata quasi all’unanimità. Le modifiche includono l'inserimento di un preambolo nello statuto, disposizioni riguardo all'elezione del rappresentante della Banca Raiffeisen in occasione dell'assemblea generale di Raiffeisen Svizzera, l'ancoramento del diritto di formulare proposte e di inserire punti all'ordine del giorno, la possibilità di concedere prestiti in bianco.

I risultati della votazione, conclusasi lo scorso 12 giugno, sono stati ratificati dal Consiglio d’amministrazione della banca nella sua ultima seduta del 18 giugno. La partecipazione al voto è stata molto più elevata rispetto all’assemblea tradizionale, a testimonianza dell’interesse dei soci.

La Banca Raiffeisen Locarno impiega 36 collaboratori, tra cui un apprendista e due collaboratori Raiffeisen della Svizzera tedesca. Sempre importante il sostegno dell’istituto agli eventi locali e regionali in collaborazione con le ulteriori banche regionali e la Federazione delle Banche Raiffeisen del Ticino e Moesano. La banca versa inoltre oltre mezzo milione di franchi di imposte dirette agli enti locali.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Locarno
  • 1
  • 1