Verbano: si naviga contro il tempo

Sull'attivazione del consorzio ancora non vi è certezza - Intanto i dipendenti scalpitano e organizzano un incontro con la popolazione

Verbano: si naviga contro il tempo

Verbano: si naviga contro il tempo

LOCARNO - Non il primo gennaio, non il primo marzo (come annunciato a più riprese), ma il 25 marzo. Questa la data entro cui dovrebbero – il condizionale ad oggi resta d'obbligo – riprendere a circolare i battelli sul bacino svizzero del Verbano, in concomitanza, dunque, con il normale inizio della stagione turistica.

Non si esclude però la possibilità che la linea di servizio pubblico tra Locarno e Magadino venga attivata ancora prima di quella data. Ma tutto dipende, come noto, dalla concretizzazione del consorzio tra l'ente italiano Gestione governativa navigazione laghi (GGNL) e la Società navigazione del Lago di Lugano (SNL), a cui sarà affidato il servizio sul bacino svizzero del Verbano.

A quattro giorni dal termine del 28 febbraio per l'attivazione del nuovo ente, ancora non si hanno certezze. Intanto, si sa però che ad Arona cinque battelli sono pronti a solcare le acque elvetiche. Gli ex dipendenti della Navigazione Lago Maggiore (che ha cessato di operare sul bacino svizzero il 31 dicembre) continuano a scrutare l'orizzonte, ma non scorgono nulla. Ieri, come è stato anche appurato all'inizio di questa settimana (cfr. CdT del 21 febbraio), di certezze non ve ne erano, quel che si sa è che «sono in corso gli incontri tecnici con gli enti preposti».

Nel frattempo aumenta l'apprensione dei marinai, che, dopo lunga attesa, cominciano a scalpitare. Chiedono quando potranno tornare a lavorare e invitano la popolazione ad un incontro pubblico martedì 27 febbraio alle 20 nella sala comunale di Magadino. 

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Locarno
  • 1
    Gambarogno

    Rustici diroccati in svendita con la rete 5G incorporata

    Il Municipio sta affinando l’alienazione ad un franco ciascuna di dieci capanne nel nucleo montano di Sciaga – Il sindaco: «Siamo in attesa del via libera cantonale e federale» – Intanto anche a 1.200 di quota arriverà il Wi-Fi superveloce

  • 2
  • 3
    Losone

    «I militari di nuovo in caserma?»

    Alla luce delle necessità di maggiori spazi, palesate dall’esercito svizzero per il 2021, il PPD sonda la possibilità di riaprire l’ex piazza d’armi – «Un’occasione d’oro, da cogliere al volo»

  • 4
    Locarno

    Isole di Natale e Instagram, la Città non rinuncia alla magia

    Alberi e alberelli in vari quartieri, aree a tema in piazza e più luminarie per sopperire all’assenza della pista – Grazie agli allievi della scuole comunali allestito un calendario dell’Avvento virtuale che ogni giorno regalerà una sorpresa

  • 5
  • 1