Lotta alla violenza domestica, nominata la coordinatrice

ticino

Chiara Orelli Vassere si occuperà di predisporre un piano di azione cantonale e coordinerà la comunicazione e le campagne di sensibilizzazione

Lotta alla violenza domestica, nominata la coordinatrice
© Divisione della giustizia

Lotta alla violenza domestica, nominata la coordinatrice

© Divisione della giustizia

Il Governo ha nominato nella sua ultima seduta Chiara Orelli Vassere quale coordinatrice istituzionale in ambito di violenza domestica presso la Direzione della Divisione della giustizia. Una nuova figura voluta dal Dipartimento delle istituzioni cui è stata attribuita la gestione istituzionale di questa importante tematica.

Classe 1965, domiciliata a Lugano, Chiara Orelli Vassere ricopre attualmente la carica di Direttrice di SOS Ticino – Soccorso Operaio Svizzero – e vanta una solida esperienza dal profilo istituzionale anche a livello di tematiche sociali. Orelli Vassere implementerà, d’intesa con la Direttrice della Divisione della giustizia, la nuova figura di coordinatrice istituzionale in ambito di violenza domestica, predisponendo in particolare il piano di azione cantonale e i vari progetti volti alla messa in atto della Convenzione di Istanbul e delle leggi federali in materia.

Oltre alla rappresentanza istituzionale in gruppi di lavoro e conferenze nazionali e intercantonali, questa nuova figura coordinerà anche la comunicazione, le campagne di sensibilizzazione nonché la formazione sul tema, garantendo e promuovendo i contatti con tutti i partner del settore sul piano cantonale, intercantonale e federale. La nomina di questa importante figura è resa nota oggi proprio in concomitanza con la ventesima Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, e vuole segnare la risposta delle Istituzioni alla necessità di avvalersi di un punto di riferimento proprio in questo ambito. Un fenomeno, quello della violenza domestica, che già oggi nel nostro Cantone vede impegnati diversi servizi pubblici e molteplici enti sul territorio, che in questo periodo hanno promosso diverse lodevoli iniziative allo scopo di sensibilizzare la popolazione sull’argomento e promuovere la consapevolezza nei confronti della violenza tra le mura di casa, che non va assolutamente sottovalutata.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1

    Vento e gelo da ko per l’agricoltura ticinese

    territorio

    Il meteo avverso ha creato non pochi problemi ai campi - A pesare è la mancanza di acqua - Sem Genini: «Difficile fare previsioni: speriamo che il freddo annunciato per il fine settimana resti lontano» - Marco Bassi: «Danni anche all’insalata: abbiamo bisogno dell’aiuto e della pazienza del consumatore»

  • 2

    Due ore settimanali di bonus per chi va al lavoro in bici?

    bellinzona

    Municipio cittadino e Commissione della legislazione all’unisono bocciano l’idea ecologista di concedere uno sgravio settimanale sulle timbrature dei dipendenti comunali che decidono di recarsi in sede senza inquinare, in sella o a piedi: «Intento lodevole ma applicazione problematica»

  • 3
  • 4

    Quanto è lontana Lugano dall’indipendenza energetica?

    Ambiente ed economia

    Per molti il passaggio dai combustibili fossili al fotovoltaico indica l’alba di una nuova rivoluzione industriale - Ma la nostra regione è al passo coi tempi? È pronta alla sfida? In meno di 10 anni la produzione è passata da 2 a 34 gigawattora

  • 5

    «Lascio una squadra affiatata»

    Locarno

    Il vicesindaco della Città Paolo Caroni, che ha deciso di non ricandidarsi alle imminenti elezioni, racconta la sua lunga esperienza vissuta all’interno del Municipio – Dai progetti andati in porto alle visioni disegnate per il futuro, sottolinea lo spirito che l’Esecutivo ha saputo costruire

  • 1
  • 1