logo

"Il circuito in centro? Improponibile"

Lugano: un comitato lancia la petizione contro l'organizzazione della gara per bolidi elettrici

Keystone
 
27
ottobre
2015
09:35

LUGANO - "La Formula E in centro è improponibile". Lo sostiene un Comitato - tra i promotori c'è Carlo Zoppi, vicepresidente del PS di Lugano - che lancia una petizione al Municipio di Lugano contro l'organizzazione della gara in città.

"L'intenzione di ospitare la Formula E a Lugano - si legge nel comunicato - è stata lanciata qualche mese fa senza grandi indicazioni sulle possibili ripercussioni. Ora vengono rese note le condizioni poste per organizzare il tracciato di gara nel pieno centro di Lugano. Purtroppo non è possibile ancora sapere nulla sulle implicazioni finanziarie e sulla viabilità in città. Non siamo contrari di principio a questo genere di manifestazioni, ma a nostro parere la decisione di organizzare una gara di Formula E nel centro città non può essere presa in modo frettoloso, senza una consultazione allargata e senza nemmeno sapere dalla Confederazione se ciò è possibile. Riteniamo controverso l'atteggiamento del Municipio di Lugano, che nel presente momento finanziario delicato, caratterizzato da tagli alle spese per i servizi ai cittadini, si imbarca superficialmente in un'avventura con forti rischi sia finanziari sia gestionali. Già da subito vogliamo dire chiaramente che siamo contrari al prospettato stravolgimento viario in pieno centro. Sono infatti previsti abbattimenti di alberature, asfaltatura di aiuole, asportazione di isolotti e semafori e altri interventi necessari per garantire la sicurezza del circuito, che annullerebbe gli sforzi fatti finora per rendere il centro più a misura di uomo. La città e l'agglomerato luganese hanno anche altri luoghi più idonei per accogliere una gara di Formula E".

Nella petizione si chiede al Municipio:
- Prima di decidere se portare a Lugano una gara di formula E, di valutare attentamente tutte le ripercussioni finanziarie e gestionali, che comporta tale scelta.

- Di non proseguire con l'esame del tracciato proposto finora in centro città e trovare un tracciato alternativo in città o nella regione, coinvolgendo anche altri enti.

Articoli suggeriti

Lugano: la Formula E non vuole i marciapiedi

In viale Cattaneo la FIA chiede una carreggiata di un metro e mezzo più ampia: bisognerà allargare

Formula E, un`ultima occhiata al percorso

Sopralluogo degli addetti FIA sul futuro circuito luganese per la Formula E - Evidenziate alcune criticità, nessun allungamento in zona Campo Marzio

Edizione del 21 ottobre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top