logo

Grande successo per “la prima” di Ticino Vegetariano

L'appuntamento si candida a diventare fisso per chiunque sia alla ricerca di uno stile di alimentazione sano, sostenibile e gustoso

 
 
30
ottobre
2017
17:50
Red. Online

LUGANO - La Città si è tinta di verde per la prima edizione del festival di cultura vegetariana che ha conquistato anche i palati "onnivori". Un vero successo per la prima edizione di Ticino Vegetariano che si candida a diventare un appuntamento fisso non solo per il popolo vegetariano, ma per chiunque sia alla ricerca di uno stile di alimentazione sano, sostenibile e gustoso.

Tra sabato e domenica il Palazzo dei Congressi si è letteralmente trasformato nella capitale ticinese dell'alimentazione vegetariana. Visti i numeri sempre crescenti della popolazione vegetariana in Svizzera nell'ultimo decennio, la due giorni luganese ha voluto aprire la strada dell'informazione sul tema. Sul palco, infatti, si sono avvicendati diversi relatori internazionali e locali che hanno fornito al pubblico un ampio spettro di tematiche e argomenti su questo tipo di alimentazione, con un occhio di riguardo ai grandi temi dello spreco, del riutilizzo e della salute.

Molti i laboratori presi d'assalto dai visitatori che hanno esplorato il mondo del pane, del formaggio, della pasta ripiena e delle zucche, per citarne solo alcuni. Grandi applausi per Meret Bissegger, Mastro Piff, Andrea Bertarini e molti altri che hanno regalato un grande spettacolo tra relazioni, incontri, degustazioni e show-cooking.

Anche lo chef stellato Pietro Leemann ha registrato il tutto esaurito per la sua relazione di apertura del convegno, con un intervento teorico seguito dalla dimostrazione pratica del suo chef di cucina Sauro Ricci. Costante affluenza anche tra i diversi stand che andavano a comporre il Mercato del Gusto, dove oltre ai classici assaggi di cibi vegetariani, molti partecipanti hanno offerto anche diverse occasioni formative. La manifestazione, organizzata da Sapori Ticino con il patrocinio della Città di Lugano, è stato il primo evento della marcia di avvicinamento a quella che sarà la grande kermesse della Settimana del Gusto nel 2018, con Lugano eletta come Città del Giusto.

Prossimi Articoli

Il Palazzo dei Congressi tra passato e presente

Ecco gli scatti più bello scelti dall'archivio fotografico del Corriere del Ticino - Queste fotografie sono pubblicate anche sul profilo Instagram @corrieredelticino

Ad Agno volati via 11 mila franchi

Fanno discutere le sei ore di chiusura dello scalo per un aereo atterrato con difficoltà - Poteva rimuoverlo Lugano Airport, ma un ispettore federale ha voluto chiamare il TCS

Il tram non c’è ancora, ma chiede la precedenza

Consorzio depurazione di Lugano costretto a deviare un cunicolo che incrocia i futuri binari - Intanto servono quindici milioni per sostituire due tubi che portano le acque scure a Bioggio

Edizione del 19 novembre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top