logo

Padre e figlia in una zona impervia salvati dai soccorritori

È accaduto nel bosco tra Maroggia e Bissone, l'avventura è stata a lieto fine grazie alle urla sentite da passanti che hanno fatto scattare l'allarme

 
23
settembre
2018
19:38
Red. Online

MAROGGIA - Un uomo e la figlia di pochi anni, domenica tra Maroggia e Bissone, hanno vissuto un'avventura che poteva finire male, ma che fortunatamente si è conclusa con un lieto fine. Entrambi, nel pomeriggio, si sono incamminati nel bosco per poi perdersi lungo un sentiero e trovarsi, senza volerlo, in una zona impervia e pericolosa. 

Verso le 16, è la ricostruzione di Rescue Media in un comunicato, sono state udite della grida di aiuto provenire dal bosco, in zona chiesa di San Pietro e Paolo, ed alcuni passanti hanno allertato senza indugi la polizia e i soccorritori. L'uomo e la figlia si erano allontanato dal sentiero su cui stavano camminando, per poi trovarsi all'improvviso in un punto particolarmente impervio e non poter più proseguire in alcun senso.

Gli specialisti dell'Unità intervento tecnico dei pompieri di Lugano e Mendrisio, oltre ai militi dei pompieri di Melide, sono riusciti a individuare i due dispersi, visibilmente spaventati, e a riportati in salvo illesi.  

Prossimi Articoli

Incidente di Sigirino: ordinata una perizia tecnica

Il mezzo è stato messo sotto sequestro mentre parte della comitiva è stata rimpatriata in Germania

Dieci mesi al chirurgo che gonfiava le fatture

Il 57.enne, che operava nell'assistenza e cure a domicilio, è stato condannato dalla Corte delle Assise correzionali di Lugano, la pena è sospesa per due anni - I fatti risalgono a oltre un decennio fa

Edizione del 16 ottobre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top