PROCESSO

Accendere quel camino gli è costato caro

Tre anni fa a Sonvico una casa fu sventrata dalle fiamme - Oggi in Pretura uno dei due inquilini è stato condannato per incendio colposo, ma ricorrerà

Accendere quel camino gli è costato caro
I pompieri di Lugano di fronte alla casa incendiata. (Foto Rescue Media)

Accendere quel camino gli è costato caro

I pompieri di Lugano di fronte alla casa incendiata. (Foto Rescue Media)

SONVICO - È stato condannato per incendio colposo uno dei due inquilini della casa bruciata la sera del 17 gennaio 2016 a Sonvico. Erano circa le 19.15. L’uomo stava accendendo il camino di casa e ad un certo punto si era allontanato salendo al piano superiore dell’abitazione. In quel lasso di tempo si era sviluppato un rogo e quando lui se n’era accorto era troppo tardi: le fiamme ormai avevano preso piede e in breve tempo avevano sventrato l’edificio, per poi essere domate dai Pompieri di Lugano non appena accorsi sul posto. L’uomo e un’altra persona presente all’interno erano rimasti leggermente intossicati e trasportati in ospedale dalla Croce Verde. La relativa inchiesta, condotta dal procuratore pubblico Zaccaria Akbas, era sfociata in un decreto d’accusa per incendio colposo a cui l’imputato si era opposto, e lo stesso farà con la sentenza pronunciata ieri in Pretura penale: 20 aliquote da 220 franchi sospese per due anni più una multa di 300 franchi. Il giudice Siro Quadri ha imputato all’uomo una negligenza durante la citata accensione del camino, ma lui, difeso dall’avvocato Bruno Mazzola, non è d’accordo. Come confermatoci dal legale, si andrà quindi in appello.

COSA DICE LA LEGGE
Secondo l’articolo 222 del Codice penale, «chiunque per negligenza cagiona un incendio, se dal fatto deriva danno alla cosa altrui o pericolo per la incolumità pubblica, è punito con una pena detentiva sino a tre anni o con una pena pecuniaria» e «la pena è una pena detentiva sino a tre anni o una pena pecuniaria se il colpevole mette per negligenza in pericolo la vita o l’integrità delle persone».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1