Il caso

Aeroporto: Agno chiama Berna

Nell’incontro tra Municipio e CdA è stato deciso di chiedere al Consiglio federale una deroga al principio di cabotaggio

Aeroporto: Agno chiama Berna
Marco Borradori e Maurizio Merlo. (Foto Zocchetti)

Aeroporto: Agno chiama Berna

Marco Borradori e Maurizio Merlo. (Foto Zocchetti)

Aeroporto: Agno chiama Berna
Ancora Borradori e Filippo Lombardi.

Aeroporto: Agno chiama Berna

Ancora Borradori e Filippo Lombardi.

Filippo Lombardi e Maurizio Merlo si stanno muovendo per ottenere dal Consiglio federale una deroga al principio del divieto di cabotaggio. A riferirlo è stato il sindaco di Lugano Marco Borradori ripreso dalla RSI a margine dell’incontro avvenuto ieri sera tra il Municipio e il Consiglio di amministrazione dello scalo di Lugano-Agno. Il colloquio è stato convocato dalla Commissione della gestione del Consiglio comunale che, avendo sul tavolo il messaggio per il rilancio da 5 milioni dell’aeroporto, aveva lo scopo di vederci chiaro sulle alternative.

Lo scopo della deroga chiesta al Governo ha lo scopo di poter far capo ad una compagnia estera per il collegamento con Ginevra e anche con Zurigo qualora Swiss rinunciasse.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Lugano
  • 1