Alla stazione di Lugano riapre il binario 1

Con i lavori di rinnovo il marciapiede è stato rialzato e prolungato di 220 metri e permette l'accesso a treni più lunghi

Alla stazione di Lugano riapre il binario 1

Alla stazione di Lugano riapre il binario 1

LUGANO - Lunedì 16 luglio 2018 riapre al traffico ferroviario il marciapiede 1, dopo i lavori di rinnovo iniziati lo scorso gennaio. In questo modo tutti i marciapiedi della stazione di Lugano permettono ora un accesso ai treni regionali TILO senza ostacoli: un vantaggio per le persone diversamente abili e per le famiglie con passeggini.

Nel corso dei sei mesi di lavori, il marciapiede 1 è stato rialzato e prolungato a 220 metri e sono stati modernizzati gli impianti binari a nord e a sud della Stazione FFS di Lugano. Queste misure permettono ora la circolazione di treni più lunghi e la loro entrata simultanea nei due sensi sui binari 1 e 2. La fase di lavori appena conclusa è parte integrante del «Programma di sviluppo futuro dell'infrastruttura ferroviaria » (SIF).

La clientela ferroviaria al centro del progetto SIF

Il «Programma SIF» , per il quale il Parlamento svizzero ha approvato nel 2008 lo stanziamento di 5,4 miliardi di franchi, ha come obiettivo il miglioramento delle coincidenze attraverso lo sviluppo del sistema dei nodi ferroviari e l'intensificazione dei collegamenti. Il finanziamento approvato nel 2016 per il nodo di Lugano ammonta a circa 18 milioni di franchi.

In particolare il progetto luganese, scrivono le FFS in una nota, rappresenta uno dei tasselli chiave per lo sviluppo dell'offerta in Ticino e sull'asse del San Gottardo e ha incluso due livelli paralleli di intervento: gli interventi di tecnica ferroviaria, per permettere di accrescere la capacità di transito dei convogli, e quelli destinati a facilitare e migliorare l'accesso ai treni per la clientela.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Lugano
  • 1