Anche il Cardiocentro accoglie i pazienti affetti da COVID-19

Pandemia

A disposizione dei malati l’intero secondo piano della clinica luganese: creati 12-14 letti acuti tra Cure intense e Cure continue per chi soffre di patologie cardiache

 Anche il Cardiocentro accoglie i pazienti affetti da COVID-19
©CdT/Archivio

Anche il Cardiocentro accoglie i pazienti affetti da COVID-19

©CdT/Archivio

Il Cardiocentro Ticino ha deciso di mettere a disposizione dei pazienti affetti da coronavirus l’intero secondo piano della clinica. Lo comunica la Direzione in una nota, in cui si legge: «Il sistema sanitario ticinese sta affrontando una sfida epocale per fronteggiare la pandemia da COVID-19. Tutti gli istituti, pubblici e privati, lavorano quotidianamente fianco a fianco nell’interesse dei pazienti e dell’intera comunità. Ognuno, per vincere questa battaglia, è chiamato a fare la propria parte. In un brevissimo lasso di tempo sono stati infatti creati 12-14 letti acuti tra Cure intense e Cure continue. Questi letti saranno dedicati in particolare a pazienti che soffrono di patologie cardiache, che sappiamo purtroppo essere uno dei maggiori fattori di rischio mortalità per chi contrae la COVID-19. L’iniziativa del Cardiocentro Ticino è stata condivisa e apprezzata dalla Cellula di Crisi Cantonale e dall’EOC. Il “nuovo” piano è pronto ad accogliere i pazienti da oggi, in modo da facilitare la gestione dei ricoveri in previsione del picco della malattia che si aspetta nel corso delle prossime due settimane. I pazienti ordinari del Cardiocentro non devono in alcun modo temere questo cambiamento. In linea con il mandato conferito al nostro istituto ed in un regime di massima sicurezza – è prevista una totale separazione delle aree di cura - l’ospedale del cuore continuerà ad assicurare il massimo supporto a tutti i malati cardiopatici del Ticino e non modificherà in nessun modo la gestione delle urgenze cardiologiche e cardiochirurgiche (mantenendo attivi gli abituali 9 letti di Cure Intense per i pazienti non-COVID-19). L’attività Ambulatoriale è stata provvisoriamente sospesa ma verrà mantenuto un servizio di Day Hospital, dalle 08.00 alle 18.00, per rispondere alle necessità del territorio e dei medici curanti. Nel contempo è sempre attivo un numero d’urgenza H24 (+41 91 805 31 11) che può essere consultato in qualsiasi momento e per qualsiasi necessità. In questo momento di grande difficoltà, il Consiglio di Fondazione, la Direzione, i Primari, i medici, lo staff infermieristico e paramedico, e tutto il personale amministrativo del Cardiocentro, sono uniti in prima linea insieme all’intero sistema sanitario ticinese per vincere questa sfida e assistere la popolazione».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1
  • 1