Angelo Jelmini lascerà il Municipio di Lugano

L’annuncio

L’esponente del PPD ha informato in giornata i suoi collaboratori: non intende ripresentarsi alle prossime elezioni comunali di aprile

Angelo Jelmini lascerà il Municipio di Lugano
Angelo Jelmini. © CdT/Archivio

Angelo Jelmini lascerà il Municipio di Lugano

Angelo Jelmini. © CdT/Archivio

Angelo Jelmini non intende ripresentarsi alle prossime elezioni comunali di aprile. Il municipale luganese, esponente del PPD, ha annunciato in giornata la sua decisione al partito e ai suoi collaboratori del Dicastero sviluppo territoriale.

Jelmini, classe 1955, siede nell’Esecutivo luganese dall’aprile 2011, quando subentrò a Paolo Beltraminelli, eletto consigliere di Stato. Venne poi riconfermato nel 2012 e nell’elezione del 2016. Politico di lungo corso sempre attivo in città, in precedenza Jelmini è stato consigliere comunale di Pregassona dal 1984 al 1988, vicesindaco e municipale di Pregassona dal 1988 al 2000, consigliere comunale della città di Lugano dal 2004 al 2011, presidente della Commissione della Pianificazione del territorio nel 2004/2005 e presidente del Consiglio comunale nel 2008/2009.

Nell’ultima legislatura Jelmini si è occupato in particolare di gettare le basi per la Lugano del futuro, avviando la lunga e complessa procedura per creare un Piano Regolatore unico per la città. Si è inoltre occupato di trasporti, ereditando il PVP da Beltraminelli.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1
  • 1