Ars Medica si espande e apre un centro dello sport

Manno

Nasce all’Ambrosart una struttura medica specializzata che amplia l’offerta della clinica di Gravesano - Alle porte aperte erano presenti diversi giocatori del Lugano, dell’Ambrì e il pilota di GT Joel Camathias

Ars Medica si espande e apre un centro dello sport
Il biancoblù Michael Fora alle prese con un test fisico. © TiPress/Alessandro Crinari

Ars Medica si espande e apre un centro dello sport

Il biancoblù Michael Fora alle prese con un test fisico. © TiPress/Alessandro Crinari

A Manno, nel complesso Ambrosart, è nato un moderno Centro medico dello sport. Ars Medica ha infatti ampliato i suoi spazi e la sua offerta di prevenzione e cura del paziente e ha inaugurato un Centro medico che ospita nuovi studi, un nuovo servizio di radiologia (dedicato in particolare all’ortopedia) e, appunto, il Centro dello Sport. L’inaugurazione ha visto la presenza di alcuni giocatori dell’Hockey Club Lugano e dell’Ambrì Piotta, il pilota di GT Joel Camathias e Ricky Petrucciani, promessa dell’atletica ticinese (che detiene tra l’altro il record svizzero dei 400 metri). È stato lui a tagliare il nastro «in corsa». A pochi passi dalla Clinica di Gravesano i nuovi spazi - di oltre 1.000 metri quadrati - sono dislocati su tre livelli. Fiore all’occhiello è come detto il Centro dello sport e le sue moderne apparecchiature. Tra queste il sistema isoinerziale (MEC Training Iso Inertial Platform), che consente di allenare la resistenza e la velocità a seconda dell’attivazione isoinerziale (maggiore è l’impulso attivo dato dall’utente nella prima fase di esercizio, maggiore e contraria sarà la resistenza nella fase di ritorno da parte dello strumento), le pedane di forza (che permettono di misurare con grande precisione il corretto asse di carico durante l’appoggio e di calcolare i tempi di reazione al suolo) e l’innovativo apparecchio di Physilog: il sensore di movimento indossabile di Gait Up che permette un’analisi del cammino e della corsa fornendo dati precisi su variabili di tipo temporale, spaziale e di performance. Informazioni che vengono poi analizzate ed utilizzate per impostare un allenamento o un recupero.

La collaborazione con i club

Oltre alla tecnologia, il centro si avvale chiaramente della collaborazione di un team interdisciplinare che vanta competenze in tutti i settori relativi alla medicina sportiva. La chirurgia ortopedica, la cardiologia, la fisioterapia e riabilitazione, la fisiologia applicata allo sport e alla valutazione funzionale, la nutrizione e il coaching. Un team a disposizione di coloro , che praticano attività fisica, per semplice piacere o a livello competitivo/agonistico, sia per la prevenzione (ad esempio il test cardiopolmonare per l’idoneità sportiva), sia per coadiuvare il recupero post trauma. Ars Medica, lo ricordiamo, collabora, quale medical partner, con molte realtà sportive territoriali, fra le quali l’Hockey Club Lugano, l’Hockey Club Ambrì Piotta o il FC Chiasso.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1
  • 1