Astano tornare a vedere nero: 13.000 franchi in cassa

Conti

Il Comune malcantonese ha di nuovo capitale proprio dopo che le eccedenze negative avevano fatto schizzare il moltiplicatore oltre il 100% - Il gerente Stefano Besomi: «Siamo sui giusti binari finanziari e gestionali»

 Astano tornare a vedere nero: 13.000 franchi in cassa
©CDT/CHIARA ZOCCHETTI

Astano tornare a vedere nero: 13.000 franchi in cassa

©CDT/CHIARA ZOCCHETTI

Tredicimila franchi o poco più. Una cifra piccola, per un Comune ticinese. Tanto da porsi, in molti di essi, appena oltre il limite di spesa che un Municipio può autorizzare senza passare dal Legislativo (in altri è addirittura compresa). Una cifra che, però, ad Astano ha un fortissimo valore simbolico. È quella del capitale proprio al 31 dicembre 2020: 13.625 franchi e 12 centesimi, per la precisione. Una cifra che potrebbe rappresentare la fine della crisi finanziaria che ha piagato il piccolo comune malcantonese negli ultimi anni, segnandone anche la vita politica.

Come ci siamo arrivati

I problemi finanziari di Astano hanno raggiunto l’apice nel 2018, quando il Comune ha finito il capitale proprio, cosa che impedisce di decidere un moltiplicatore d’imposta politico. E quello aritmetico si...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1

    «Pronto a riprendere in mano la matita per unire le tre piazze»

    Quai

    Lugano per riqualificare il lungolago davanti a Palazzo Civico vuole affinare un progetto dello studio dell’architetto Mauro Buletti che risale a inizio anni Duemila e che era stato rispolverato anche nel 2013: «La volontà di vederlo diventare realtà è forte: spero che sarà l’approfondimento definitivo»

  • 2
  • 3

    La truffa per i quadri della moglie

    Processo

    Dieci mesi sospesi a un anziano che, senza dirglielo, molto denaro di un’amica in una società d’arte piemontese che fallì poco dopo e che comprò le pitture della compagna dell’imputato

  • 4

    La truffa dei garage e quei «leasing facili»

    Giustizia

    Buste paga «gonfiate» e falsificate, spese d’affitto notevolmente diminuite: era questo il sotterfugio usato per poter finanziare l’acquisto di un’auto – Il venditore: « Facevano cose disoneste e ci sono finito dentro anche io»

  • 5

    Per i giovani qualcosa si muove

    spazi che mancano

    Lugano sta cercando locali da mettere a disposizioni dei ragazzi che vogliono organizzare eventi musicali o altro, ma chi vuole trasgredire non andrà a prendere le chiavi a Palazzo civico - Un tema spinoso per la Città, ancor più dopo i fatti del parco Saroli

  • 1
  • 1