Atti sessuali con fanciullo: assolto

Rigettata l'accusa nei confronti dell'imprenditore di Lugano - L'uomo è stato però condannato per aver fornito cocaina a un 15.enne

Atti sessuali con fanciullo: assolto

Atti sessuali con fanciullo: assolto

LUGANO - Un imprenditore di Lugano è stato assolto quest'oggi dall'accusa di atti sessuali con fanciullo. Lo ha deciso il giudice Amos Pagnamenta, che ha dunque rigettato quasi interamente l'atto d'accusa presentato dalla procuratrice pubblica Margherita Lanzillo. I fatti risalgono al dicembre del 2010 e l'uomo – all'epoca cinquantenne – era accusato di aver avuto dei rapporti sessuali con un quindicenne. Ma la Corte, sposando la tesi difensiva dell'avvocato Venerio Quadri, ha giudicato non credibile la versione dell'accusatore privato (che più volte ha fornito versioni contrastanti) e – secondo il principio in dubio pro reo – ha prosciolto l'imputato. Imputato che però è stato condannato per aver fornito al giovane della cocaina.

L'accusa ha già annunciato che farà appello.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Lugano
  • 1