Bissone: Grosa lascia la scena

Intanto PPD, PS e PLR valutano la creazione di una lista unica

Bissone: Grosa lascia la scena

Bissone: Grosa lascia la scena

BISSONE - Ludwig Grosa ha confermato la fine (perlomeno momentanea) dell'avventura del Movimento Nuova Bissone, Lista civica che quattro anni fa raccolse nientemeno che il 46,72% dei voti e vide eletti 3 municipali su 5 (Grosa, Sergio De Toni e Daniela Marazzi-Fontana). Movimento in seguito sconvolto dall'apertura di un'inchiesta penale nei confronti proprio di Grosa e Marazzi-Fontana, condannati in dicembre rispettivamente a sei mesi sospesi per coazione, ingiuria, falsità in documenti e abuso d'autorità e a una pena pecuniaria (sospesa) per accettazione di vantaggi.

A Bissone un'altra novità riguarda la formazione di una lista Lega-UDC e indipendenti. Gruppo in cui sono stati convolgiati parecchi ex esponenti del Movimento Nuova Bissone, ma non solo. Il 17 novembre avevamo per esempio anticipato il passaggio a questa lista del municipale PPD Marco Taminelli. Ieri ci ha pure confermato la sua adesione la municipale Hodel Lavanzini.

PPD, PS e PLR tentano la "remuntada"

La vera sorpresa però potrebbe arrivare dai tre partiti di minoranza. Nel weekend è infatti prevista una riunione per decidere se creare una lista unica in grado di riunire PPD, PS e PLR. Una lista che punterebbe a questo punto a conquistare la maggioranza (forse addirittura quella assoluta) in Municipio e in Consiglio comunale.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Lugano
  • 1