Bissone: prosciolta l'ex vicesindaca

Daniela Marazzi Fontana era accusata di aver accettato un regalo da una ditta che aveva ricevuto un incarico dal Municipio, ma per il giudice Siro Quadri non sapeva si trattasse di un dono

Bissone: prosciolta l'ex vicesindaca
Il Municipio di Bissone.

Bissone: prosciolta l'ex vicesindaca

Il Municipio di Bissone.

LUGANO - È stata prosciolta dall'accusa di accettazione di vantaggi l'ex vicesindaca di Bissone Daniela Marazzi Fontana. Lo ha deciso pochi minuti fa il giudice della Pretura penale Siro Quadri.

L'ex vicesindaca era accusata dalla procuratrice pubblica Fiorenza Bergomi di aver accettato in regalo un robottino per la pulizia della sua piscina privata (del valore di 1.500 franchi) dalla stessa ditta che aveva ricevuto dal Municipio l'incarico per i controversi lavori al Lido di Bissone. Agli atti manca la prova dell'avvenuto pagamento del robottino (l'imputata sostiene di averlo pagato a contanti, ma la ditta non ha emesso fatture o ricevute), ma per il giudice Quadri il caso non ha provato che, al momento della consegna, l'imputata sapesse che di regalo si trattava.

Per ulteriori dettagli sulla vicenda, vedi suggeriti.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1