Cala il moltiplicatore d’imposta a Paradiso

Imposte

L’anno prossimo passerà dall’attuale 65% a 62%

Cala il moltiplicatore d’imposta a Paradiso
Foto Maffi

Cala il moltiplicatore d’imposta a Paradiso

Foto Maffi

PARADISO - Il Legislativo di Paradiso, riunito lunedì, ha approvato i conti preventivi 2019 e la diminuzione del moltiplicatore d’imposta comunale dal 65% al 62%, pur conservando la pianificazione di tutti gli investimenti attuali e previsti e di mantenere il Comune competitivo e attrattivo per imprese e privati. All’unanimità è stata data luce verde alla modifica di alcuni articoli del Regolamento organico dei dipendenti del Comune di Paradiso e delle sue aziende municipalizzate (ROD); alla richiesta di un credito complessivo di 150 mila franchi per la progettazione definitiva del nuovo serbatoio dell’acqua potabile di Guidino e la riqualifica del comparto; a un credito complessivo di 1.160.000 franchi per la realizzazione di via Boggia; a un credito di 150 mila franchi per la costruzione di un camminamento tra l’ex-casello e la nuova Stazione FFS; infine a un credito di 250 mila franchi per la realizzazione di un nuovo punto di raccolta rifiuti in via Carzo.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1

    Lido, quattro milioni per ripensare l’energia

    Teleriscaldamento

    A Lugano i lavori sul prato di fronte alla piscina coperta avranno inizio nel mese di settembre e dovrebbero protrarsi per circa un anno – Se tutto va secondo i piani l’entrata in funzione potrebbe avvenire nell’autunno 2021 – L’idea risale ad alcuni anni fa

  • 2
  • 3

    Controlli più serrati alla foce del Cassarate

    Lugano

    Dopo che la foto degli assembramenti di giovedì ha fatto il giro del web, questa giornata di sabato sembra essere trascorsa all’insegna del rispetto delle distanze sulla riva del Ceresio - «Se non si rispettano le regole saremo costretti a chiudere nuovamente tutto», aveva avvertito Borradori due giorni fa - GUARDA LE FOTO

  • 4

    Assembramenti a Lugano, «non ci siamo!»

    Pandemia

    Il municipale Lorenzo Quadri diffonde le foto di gente che non rispetta il distanziamento e tuona: «La polizia non fa contravvenzioni, poi fanno cassetta coi radar per 5 km/h in più»

  • 5
  • 1
  • 1