Reportage

Campione: «Ci guardano mentre affondiamo»

A quasi sette mesi dal fallimento del Casinò la situazione degli abitanti dell’enclave è sempre più grave - C’è anche un negozio che distribuisce gratuitamente beni alimentari

Campione: «Ci guardano mentre affondiamo»
L‘entrata del presidio sindacale. (foto Zocchetti)

Campione: «Ci guardano mentre affondiamo»

L‘entrata del presidio sindacale. (foto Zocchetti)

Campione: «Ci guardano mentre affondiamo»
Il banco alimentare. A sinistra Monica, la responsabile. (foto Zocchetti)

Campione: «Ci guardano mentre affondiamo»

Il banco alimentare. A sinistra Monica, la responsabile. (foto Zocchetti)

Campione: «Ci guardano mentre affondiamo»
Il minimarket di Simenia è l’ultimo rimasto aperto a Campione. (foto Zocchetti)

Campione: «Ci guardano mentre affondiamo»

Il minimarket di Simenia è l’ultimo rimasto aperto a Campione. (foto Zocchetti)

Campione: «Ci guardano mentre affondiamo»
(foto Zocchetti)

Campione: «Ci guardano mentre affondiamo»

(foto Zocchetti)

Campione: «Ci guardano mentre affondiamo»
(foto Zocchetti)

Campione: «Ci guardano mentre affondiamo»

(foto Zocchetti)

Campione: «Ci guardano mentre affondiamo»
«Da oggi non si fa più credito e si paga in contanti»: il cartello affisso nel negozio di Simenia. (foto Zocchetti)

Campione: «Ci guardano mentre affondiamo»

«Da oggi non si fa più credito e si paga in contanti»: il cartello affisso nel negozio di Simenia. (foto Zocchetti)

CAMPIONE D’ITALIA - Fa freddo, il sole non ha ancora fatto capolino dalla montagna e di gente in giro non ce n’è molta. Sono da poco passate le 10 del mattino a Campione d’Italia quando raggiungiamo i tendoni bianchi del presidio sindacale che occupa Piazzale maestri campionesi da ormai 198 lunghissimi giorni. Sono passati quasi sette mesi dal fallimento del Casinò e quasi due dalla...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Lugano
  • 1
  • 2
  • 3
    Lo sviluppo

    Villa Heleneum resta in mano alla Città

    Alcuni privati, su invito dell’Esecutivo, avevano manifestato interesse a rilevarne la gestione, ma le loro proposte sono state giudicate «Non sufficientemente strutturate e concrete»

  • 4
    speciale

    Lugano: ecco cosa vorrei in città

    Dal sindaco alla studentessa universitaria, passando per il dirigente dell’Hockey Club Lugano: cinque personalità differenti ci raccontano cosa, secondo loro, manca in città

  • 5
    Il Progetto

    Il parco di Villa Costanza sarà ingrandito

    Nel corso di un anno sarà ampliato su dei terreni confinanti a sud, già pensati per questo scopo - Resta da valorizzare l’edificio, ma al momento non ci sono proposte concrete

  • 1