Canobbio, tredici milioni per la sala multiuso

Il progetto

l vaglio del Consiglio comunale l’atteso investimento «per creare una struttura che dia spazio a scuole e associazioni per i prossimi trent’anni», con le parole del sindaco Roberto Lurati - Sarà costruito un nuovo edificio a fianco delle Elementari che fungerà anche da palestra e potrà ospitare sino a 500 persone

 Canobbio, tredici milioni per la sala multiuso
Nuova sala e nuova piazza. ©STUDIO D’ARCHITETTURA BORIS HÄMMERLI

Canobbio, tredici milioni per la sala multiuso

Nuova sala e nuova piazza. ©STUDIO D’ARCHITETTURA BORIS HÄMMERLI

La tradizionale cerimonia di inizio anno nei Comuni, con le dovute eccezioni, fa sempre più fatica a stare al passo con i tempi. Sempre più spesso è disertata dalla popolazione, quando proprio non più organizzata. Puzza un po’ di vecchio, insomma, fin dalla forma. Il sindaco, per dire, non fa un discorso, ma un’allocuzione. Che, per carità, è il termine corretto per indicare un discorso tenuto pubblicamente da un’autorità di fronte a un’adunanza, ma nel tempo come formulazione ha perso un po’ d’attrattiva. Ma, dicevamo, ci sono le eccezioni. Come Canobbio. A Canobbio la cerimonia di inizio anno (prima della pandemia, quantomeno) è una faccenda ben frequentata, che riempie la palestra delle scuole Elementari in ogni ordine di posto. Tanto che da diversi anni si prospetta l’idea di costruire...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1
  • 1