Casa della musica a Besso: trovato l’accordo

PROGETTO

La Città di Lugano ha l’intesa con la SSR per acquistare il complesso oggi occupato dalla RSI

Casa della musica a Besso: trovato l’accordo
Il complesso di via Canevascini, progettato da Camenzind, Jäggli e Tami e inaugurato nel 1962, è un bene tutelato. (Foto Putzu)

Casa della musica a Besso: trovato l’accordo

Il complesso di via Canevascini, progettato da Camenzind, Jäggli e Tami e inaugurato nel 1962, è un bene tutelato. (Foto Putzu)

Casa della musica a Besso: trovato l’accordo
© CdT/ Chiara Zocchetti

Casa della musica a Besso: trovato l’accordo

© CdT/ Chiara Zocchetti

Casa della musica a Besso: trovato l’accordo

Casa della musica a Besso: trovato l’accordo

Casa della musica a Besso: trovato l’accordo

Casa della musica a Besso: trovato l’accordo

Casa della musica a Besso: trovato l’accordo

Casa della musica a Besso: trovato l’accordo

A Besso nascerà un polo della musica. Città di Lugano e SSR hanno trovato un accordo per la compravendita del complesso che la RSI lascerà per trasferire la produzione a Comano. L’intesa fra le parti è stata messa nero su bianco e si trasformerà in un diritto di compera se il Municipio e il Consiglio comunale daranno il loro consenso sulla visione d’insieme. E la visione d’insieme è quella di riunire sotto lo stesso tetto diverse realtà attive in ambito musicale, in particolare il Conservatorio, l’Orchestra della Svizzera Italiana e la Fonoteca nazionale. Da noi interpellato, il municipale di Lugano Roberto Badaracco preferisce non svelare la cifra fissata per l’operazione. Di sicuro - ci conferma - è nell’ordine delle decine di milioni di franchi. Sugli aspetti finanziari, due anni fa, si...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1

    Potrebbe servire il fotofinish

    Elezioni comunali

    A Cadempino il PLR spera, visto l’addio del sindaco PPD Marco Lehner, di effettuare uno storico sorpasso - A Lamone i liberali radicali devono difendersi dalla crescita del Gruppo Civico e di Lega/UDC - A Torricella-Taverne è invece il GITT a partire in pole position

  • 2
  • 3

    Fin dove arriva davvero il Polo sportivo

    LUGANO

    Un passaggio cruciale del dibattito è capire quanto si estendono per davvero i benefici e le ambizioni del progetto di Lugano: dalla dimensione locale a quella internazionale - Il discorso s’intreccia con quello sui contributi finanziari

  • 4
  • 5
  • 1
  • 1