Casa in fiamme, inquilina svegliata e salvata dai gatti

È accaduto nella notte su venerdì nel nucleo del paese - I danni limitati ad una parte del tetto

Casa in fiamme, inquilina svegliata e salvata dai gatti

Casa in fiamme, inquilina svegliata e salvata dai gatti

Casa in fiamme, inquilina svegliata e salvata dai gatti

Casa in fiamme, inquilina svegliata e salvata dai gatti

LUGANO - L'inquilina di una casa situata nel nucleo di Villa Luganese si è svegliata alle 3.00 del mattino con la casa invasa dal fumo: ha allora allarmato i pompieri di Lugano, intervenuti prontamente sul posto. All'origine del fumo vi era un incendio che si stava sviluppando sul tetto dell'abitazione che è stato subito affrontato e spento dai pompieri con non poca difficoltà, essendo lo stabile all'interno del nucleo raggiungibile solo a piedi. I danni, grazie al pronto intervento, sarebbero limitati ad una porzione del tetto e non si registrano persone coinvolte nel sinistro. La causa del rogo non è al momento nota. Stando alle informazioni in nostro possesso la sventurata sarebbe stata svegliata dai propri gatti, che le hanno evitato un'intossicazione da fumo. Sul posto, per gli accertamenti di rito, la Polizia Cantonale.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Lugano
  • 1
    La storia

    Da Trapani a Lugano in bicicletta

    Giuseppe Bica ha concluso il suo lungo viaggio: tremila chilometri per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla mobilità sostenibile e per aiutare Medici Senza Frontiere

  • 2
    processo

    Presunto stupro, toni accesi in aula

    Nel secondo giorno di dibattimento le parti hanno cercato di screditare la credibilità dei loro avversari - La donna afferma di essere stata violentata, l’uomo parla di rapporto consenziente - Sentenza settimana prossima

  • 3
    Polo Sportivo

    «Con quel sondaggio la Città non c’entra nulla»

    L’MPS accusa il Municipio di fare campagna in vista sul referendum con una ricerca d’opinioni pilotata e con soldi pubblici - Lugano però smentisce: «Non l’abbiamo commissionato noi e di certo non è finanziato con soldi pubblici» - Il Movimento: «Rischi seri per la libera espressione democratica»

  • 4
  • 5
  • 1